Harris
3D Target
La città di Budapest (Ungheria)

ESA - Immagine della settimana: Budapest, Ungheria (12 ottobre 2021)

Budapest, la capitale dell’Ungheria e la sua città più popolosa, è mostrata in questa immagine catturata dalla missione Copernicus Sentinel-2.

La città, che copre un’area di circa 525 kmq, sorge al centro del Bacino Carpatico nella Ungheria centrale. In questa immagine, acquisita il 28 luglio del 2020, Budapest mostra il centro di colore rossastro, con campi di tinta beige e verde nelle aree circostanti.

Budapest è divisa da nord a sud dal fiume Danubio, il secondo fiume più lungo in Europa e che si può osservare nel suo serpeggiare attraverso la città. Il fiume forma una barriera naturale che divide il territorio urbano in Buda e Pest, con Buda corrispondente alla parte collinare occidentale della città, mentre Pest corrisponde alla parte orientale.

Buda e Pest sono collegate da otto ponti, dei quali il più antico e più noto è il ponte Széchenyi Chain, che è stato costruito negli anni ’40 del 1800 e prende il nome da István Széchenyi, il maggior fautore della sua realizzazione.

Alla sinistra dell’immagine, la macchia scura di vegetazione verde è il parco in collina di Normafa, conosciuto soprattutto per la sua vista panoramica.

La produzione agricola è importante nell’economia ungherese, con circa 93 000 kmq di terreno coltivato, che copre un’area di circa il 50% della superficie totale della nazione. Tra le più importanti coltivazioni ungheresi si hanno mais, frumento, orzo, patate e semi di girasole.

Copernicus Sentinel-2 è la prima missione ottica di osservazione della Terra del suo particolare genere, che include tre bande infrarosse nella ‘estremità rossa’ dello spettro elettromagnetico, che fornisce una vista dello stato della vegetazione più dettagliata rispetto a quella visibile dai nostri occhi. Questa circostanza permette a Sentinel-2 di produrre immagini che possono essere utilizzate sia per discernere tra differenti tipi di vegetazione, sia per ottenere informazioni su numerosi indici quali l’indice dell'area fogliare e gli indici di contenuto fogliare di clorofilla e di acqua, indicatori considerati essenziali per un monitoraggio accurato della crescita delle piante.

 

Scarica immagine MediumRes (1,63 MB - .JPG)

Scarica immagine HighRes (61,32 MB - .TIF)

 

---

 

Budapest, Hungary

 

Budapest, the capital and most populous city in Hungary, is visible in this image captured by the Copernicus Sentinel-2 mission.

Budapest, which covers an area of around 525 sq km, lies at the centre of the Carpathian Basin, in central Hungary. In this image, captured on 28 July 2020, Budapest appears reddish in colour in the centre and the city is surrounded by green and beige coloured fields.

Budapest is divided from north to south by the Danube River, the second-longest river in Europe, and it can be seen meandering through the city. The river acts as a natural barrier dividing the city into Buda and Pest, with Buda being on the western, hillier side of the city and Pest on the eastern side.

Buda and Pest are connected by eight bridges, the oldest and best-known being the Széchenyi Chain Bridge which was built in the 1840s and named after István Széchenyi, a major supporter of its construction.

In the left of the image, the dark patch of greenery is the Normafa hilltop park mainly known for its panoramic scenery.

Agricultural production is important to Hungary’s economy, with around 93 000 sq km of cultivated land covering around 50% of the country’s total area. Hungary’s most important crops include corn, wheat, barley, potatoes and sunflower seeds.

Copernicus Sentinel-2 is the first optical Earth observation mission of its kind to include three infrared bands in the ‘red edge’ part of the electromagnetic spectrum – which provides a more detailed view of the state of vegetation than what our eyes can see. This allows for Sentinel-2 to provide images that can be used to distinguish between different crop types as well as data on numerous plant indices, such as leaf area index, leaf chlorophyll content and leaf water content – all of which are essential to accurately monitor plant growth.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Budapest, Hungary". Traduzione: Gianluca Pititto)

 

 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

VidaLaser

Naviga per temi

catasto europeo CAD sicurezza flytop smart mobility modellazione 3d Toponomastica oceanografia formazione progettazione geologia app open data top osservazionedella terra internet of things mobilita teorema termografia gps aerofotogrammetria Harris osservazione della terra coste lidar trimble sinergis copernicus mobile mapping meteorologia geofisica ortofoto geomatica geodesia slam FOIF urbanistica cantiere pianificazione scienze della terra open source vidalaser mare sensore dati openstreetmap droni archeologia arcgis cnr storytelling remote sensing dati geospaziali webGIS topografia satelliti gestione emergenze smartphone rilievo 3d INTERGEO sentinel sar reti tecnologiche tecnologie avanzate geolocalizzazione osservazione dell'universo uav hexagon faro metadati terremoto digital geography ISPRA Epsilon Italia geomax interferometria telerilevamento Digital Twins servizi beni culturali technologyforall rndt esri italia GIS laser scanner codevintec cartografia 3DTarget ambiente apr ict monitoraggio terra e spazio galileo leica geosystems nuvole di punti open geo data rilievo asi dissesto idrogeologico infrastrutture monitoraggio satelitare topcon geospatial autocad esri misurazione mappe ricevitori ingv geoportale protezione civile energia 3D planetek tecnologia Stonex uso del suolo fotogrammetria microgeo big data GNSS INSPIRE stazione totale qgis BIM cosmo skymed asita GTER terrelogiche scansione 3D rischio spazio informazione geografica drone realta aumentata smart city realtà virtuale esa dati geografici agricoltura territorio in cantiere intelligenza artificiale autodesk trasporti leica utility posizionamento satellitare catasto
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy