Harris
3D Target

Accordo strategico tra ESA e NASA per il cambiamento climatico

La NASA e l'ESA  hanno formato una partnership strategica unica nel suo genere per osservare la Terra e il suo ambiente in evoluzione. Il clima globale sta cambiando rapidamente e la richiesta di conoscenze accurate, tempestive e fruibili è più urgente che mai. Riconoscendo che il cambiamento climatico è una sfida globale urgente, di fronte al nemico comune NASA e ESA, in quanto partner nello spazio, uniranno le loro forze per guidare e sostenere una risposta globale. La partnership è uno sforzo per aiutare ad affrontare e mitigare i cambiamenti climatici attraverso il monitoraggio della Terra con gli sforzi combinati di entrambe le agenzie nelle osservazioni, nella ricerca e nelle applicazioni delle scienze della Terra.

"Il cambiamento climatico è una sfida globale che richiede azione, ora", ha affermato l'amministratore della NASA Bill Nelson. “La NASA e l'ESA stanno aprendo la strada nello spazio, costruendo una partnership strategica senza precedenti nelle scienze della Terra. Questo accordo stabilirà lo standard per la futura collaborazione internazionale, fornendo le informazioni così essenziali per affrontare le sfide poste dai cambiamenti climatici e contribuendo a rispondere e ad affrontare le domande più urgenti nelle scienze della Terra a beneficio degli Stati Uniti, dell'Europa e il mondo."

La partnership è stata formalizzata attraverso una dichiarazione d'intenti congiunta che delinea come le agenzie collaboreranno per garantire la continuità delle osservazioni della Terra, la comprensione avanzata del Sistema Terra, cambiamento climatico e applicazione di tale conoscenza, e collaborare a una politica di dati aperti che promuova la condivisione aperta di dati, informazioni e conoscenze all'interno della comunità scientifica e del pubblico più ampio.

"Insieme, la NASA e l'ESA forniscono la maggior parte della copertura mondiale della scienza della Terra attraverso i nostri satelliti per l'osservazione della Terra", ha affermato Thomas Zurbuchen, amministratore associato della NASA per la scienza. “Questo accordo trasformativo si baserà su tale capacità, creando un partenariato internazionale critico per la scienza del clima per affrontare le questioni climatiche più impegnative in modo integrato e strategico. Non solo la NASA e l'ESA lavoreranno insieme per fornire osservazioni, ricerche e applicazioni di scienze della Terra senza precedenti, ma tutte le nostre scoperte saranno anche gratuite e aperte a beneficio del mondo intero mentre lavoriamo insieme per combattere e mitigare il cambiamento climatico».

La NASA e l'ESA hanno una lunga storia di successi che collaborano per comprendere il cambiamento climatico. Nel 2020, la NASA, la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) e i partner europei, tra cui l'ESA, hanno lanciato il satellite Sentinel-6 Michael Freilich, che sta raccogliendo i dati più accurati finora sul livello del mare globale e su come gli oceani si stanno alzando in risposta ai cambiamenti del clima. La missione sta anche raccogliendo dati sulla temperatura e l'umidità atmosferica che aiuteranno a migliorare i modelli climatici e le previsioni meteorologiche.

"Senza dubbio, lo spazio è il miglior punto di osservazione per misurare e monitorare i cambiamenti climatici, ma unire le forze è anche la chiave per affrontare questo problema globale", ha affermato Josef Aschbacher, direttore generale dell'ESA. “Ecco perché l'accordo di oggi tra le nostre organizzazioni è così cruciale. Anche il tempismo è importante, in particolare se guardiamo alla conferenza sul clima COP26 entro la fine dell'anno, dove abbiamo la possibilità di rendere ulteriormente lo spazio parte integrante della soluzione quando si tratta di mitigazione del cambiamento climatico".

A maggio, la NASA ha annunciato il suo Earth System Observatory, che progetterà una nuova serie di missioni incentrate sulla Terra per fornire informazioni chiave per guidare gli sforzi relativi al cambiamento climatico, alla mitigazione dei disastri, alla lotta agli incendi boschivi e al miglioramento dei processi agricoli in tempo reale. La dichiarazione d'intenti congiunta integra le attività in corso per l'Osservatorio del Sistema Terra.

Gli sforzi di adattamento e mitigazione del clima non possono avere successo senza solide osservazioni e ricerche sul clima. La NASA ha più di due dozzine di satelliti e strumenti che osservano come sta cambiando il pianeta e misurano indicatori climatici chiave, come l'altezza degli oceani e delle acque interne, le nuvole e le precipitazioni e l'anidride carbonica.


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kyaww

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

VidaLaser

Naviga per temi

open geo data dati geografici cosmo skymed cartografia faro cnr hexagon misurazione sar rilievo 3d Epsilon Italia mobile mapping modellazione 3d aerofotogrammetria in cantiere tecnologie avanzate gps remote sensing esri droni FOIF Digital Twins esri italia internet of things copernicus webGIS top INTERGEO geologia osservazione dell'universo termografia spazio meteorologia mobilita rilievo leica teorema GIS nuvole di punti ortofoto drone technologyforall topcon archeologia realtà virtuale BIM reti tecnologiche planetek terra e spazio autodesk trasporti 3D beni culturali smartphone uav vidalaser realta aumentata metadati geofisica apr intelligenza artificiale openstreetmap geomatica mare trimble sinergis storytelling servizi esa sicurezza fotogrammetria Toponomastica protezione civile catasto formazione energia progettazione autocad ambiente geospatial smart city Stonex sensore monitoraggio stazione totale big data arcgis agricoltura open data pianificazione uso del suolo geolocalizzazione geodesia app INSPIRE infrastrutture coste dati topografia slam catasto europeo territorio mappe lidar terremoto urbanistica telerilevamento qgis geomax ict posizionamento satellitare open source cantiere galileo microgeo tecnologia laser scanner monitoraggio satelitare codevintec satelliti asi scansione 3D leica geosystems gestione emergenze sentinel ingv dissesto idrogeologico flytop terrelogiche utility osservazionedella terra rischio informazione geografica oceanografia CAD scienze della terra asita rndt Harris geoportale smart mobility digital geography GTER dati geospaziali interferometria GNSS osservazione della terra ISPRA ricevitori 3DTarget
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy