Un anno di GeoBreak con Gter

Stampa

Un anno fa, esattamente il 15 Aprile 2020, Gter dà inizio a GeoBreak, una serie di eventi online dedicati ai vari settori della Geomatica. 
Cos’è un GeoBreak? È un momento di condivisione di esperienze e competenze sugli svariati temi della Geomatica, dal GIS al rilievo 3D passando per il GNSS e il telerilevamento. Incontri brevi e informali, una chiacchierata tra colleghi davanti alla macchinetta del caffè, da sempre teatro per la nascita di progetti, idee e soluzioni e che ora purtroppo, in tempi di telelavoro, rischia di perdere la sua fondamentale funzione. Gter ha quindi deciso di rendere virtuale quella macchinetta del caffè e di metterla a disposizione di tutti coloro che hanno ancora voglia di condividere e conoscere.

In questo primo anno di GeoBreak si sono tenuti 23 incontri per un totale di circa 25 ore di diretta, durante le quali sono stati trattati vari argomenti grazie anche all’intervento di ospiti esterni che hanno permesso di ampliare ulteriormente il ventaglio dei temi possibili. Gli argomenti trattati sono stati tanti, da quelli più standard a quelli più stravaganti e inaspettati come l’utilizzo del GNSS per fisioterapisti e preparatori atletici, per citarne uno. Si è parlato anche di temi meno tecnici forse, ma di grande importanza, come il ruolo fondamentale delle comunità di utenti, ad esempio QGIS Italia, nella contribuzione ai software e nella diffusione della cultura Open Source in ambito geomatico.

Dopo un anno di eventi, è giunto il momento di tirare un po’ le somme. A questi incontri hanno partecipato più di 500 persone (visitatori unici) con una media di 20 utenti online a ogni incontro e circa 4500 visualizzazioni dei video sul canale Youtube di Gter. Grazie ai social, Gter ha raggiunto più di 10000 persone tra Facebook, Twitter e Linkedin e ha potuto contare su più di 500 interazioni, tra condivisioni e repost, per estendere ulteriormente l’invito a questo momento di condivisione geografica e geomatica.

Lo scopo è stato raggiunto? Per Gter si! La partecipazione è sempre in aumento così come l’interazione dei partecipanti e quella macchinetta del caffè, seppur virtuale, è tornata ad essere luogo di idee, opinioni ed esperienze condivise. Gter vuole quindi ringraziare tutti coloro che, con la loro partecipazione, hanno reso possibile questa iniziativa e ne sono stati parte integrante.

Gter proseguirà con i suoi GeoBreak con la volontà di portare temi sempre più interessanti e di dare voce a nuovi ospiti e nuovi partecipanti.

I GeoBreak di Gter si tengono il primo e il terzo mercoledì di ogni mese a partire dalle 8.30 a.m. a questo link.

Il calendario dei prossimi GeoBreak è disponibile sul sito di Gter: www.gter.it

Gli incontri sono aperti e non richiedono alcuna iscrizione. E se proprio non è possibile partecipare, si può sempre rivedere la registrazione del GeoBreak sul canale Youtube di Gter. In fondo è sempre l’ora per un buon GeoBreak!


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche