Gexcel annuncia RECONSTRUCTOR 4.2

Stampa

Gexcel è lieto di annunciare la nuova versione di Reconstructor che introduce alcuni miglioramenti molto interessanti per le applicazioni circa miniere, tunnel, costruzione e infrastrutture grazie a nuovi flussi di lavoro strategici progettati per guidare facilmente i clienti nell'uso dei dati di rilevamento.

Reconstructor 4.2 fa un passo avanti nell'elaborazione di set di dati di grandi dimensioni da vari sensori 3D e in particolare dai sistemi di mappatura mobile. Reconstructor® 4.2 aumenta la capacità di gestire i dati provenienti da sondaggi 3D di gallerie, miniere sotterranee e miniere a cielo aperto, grazie a strumenti nuovi e migliorati che aiutano gli utenti a ottenere ottimi risultati da un processo intelligente.

Di seguito, una selezione di alcune nuove funzioni chiave introdotte in Reconstructor 4.2:

• Gallerie, miniere sotterranee e a cielo aperto: facile estrazione di sezioni sequenziali lungo l'asse delle gallerie; misurazione di aree e volumi lungo le gallerie; creazione di DEM (modelli digitali di elevazione) a partire da nuvole di punti 3D; flusso di lavoro diretto per estrarre isoline e contorni da modelli di miniera a cielo aperto e DEM.

• Modelli di terreno, edifici e infrastrutture: ora le ortofoto possono essere utilizzate per creare mappe di profondità delle facciate in modo rapido ed efficiente. Questa funzione può essere utilizzata anche dai clienti degli utenti finali grazie al nuovo strumento gratuito GoBlueprint. Inoltre, la procedura per estrarre, visualizzare, misurare e spostare i profili e le sezioni CAD è ora più rapida ed efficiente.

• Vegetazione: mappatura dei colori per la classificazione delle nuvole di punti e per supportare il processo di rimozione della vegetazione.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web Gexcel (gexcel.it/en/software/reconstructor)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche