itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target

Dal volo con gli UAV al monitoraggio, passando per la fotogrammetria con Microgeo al #TFA2019

Le soluzioni targate Microgeo non possono non far parte del DNA di TechnologyForAll, visto che l’innovazione di prodotto e di soluzioni sul mercato della geomatica hanno caratterizzato questa azienda fin dalla sua nascita. Ma quali sono le innovazioni e su quali fronti lo possiamo dare per certo, visto che il mercato è focalizzato in questo periodo sui tre mercati emergenti come quello delle soluzioni High End dei sistemi di volo o UAV, sull’innovazione del Laser Scanner che è ormai coniugato all’approccio SLAM, e infine al monitoraggio delle strutture che è entrato nella fase matura di impiego dell’approccio “vibrometrico”?

Al TFA potrete quindi toccare con mano le soluzioni al top che Microgeo ha scelto come mainstream dell’approccio professionale al mondo del rilievo territoriale e dei beni culturali, ma anche per il mondo del controllo e monitoraggio che rientra tra le priorità del territorio italiano e della manutenzione continua delle infrastrutture a tutti i livelli.

Microgeo da poco tempo è presente anche a Roma per rafforzare le attività UAV con la partnership di DJI Enterprise. “Con le soluzioni High End di DJI Enterprise e la lunga esperienza nel mondo dei sistemi Lidar di Microgeo, le soluzioni di rilievo territoriale con i droni diventano alla portata di tutti, anche dei professionisti che non possono spingersi verso investimenti troppo elevati”. Questo è quanto afferma Giampaolo Servodio, nuovo Responsabile Commerciale Lazio e UAV Specialist.

Il mondo degli UAV - il rilievo con i sistemi di volo cominciano con il nuovo Mavic Mini 240 grammi che è compliant con la nuova normativa EU di EASA, che permetterà di fare rilievi a tutti anche senza il patentino. Questa soluzione è Free Of Charge per chi acquista un software di post-elaborazione ZEPHYR AERIAL. Un buon inizio per chi vuole cimentarsi con il mondo dei rilievi territoriali con i droni, passando poi eventualmente alle soluzioni High End come il sistema Phantom RTK (L1+L2) sempre di DJI, oppure direttamente al sistema Matrice 600 Pro su cui è possibile perfino installare un sistema Lidar Mobile del tipo YellowScan Surveyor.  

LIDAR by SLAM - Il mondo del Lidar ha subite diverse accelerazioni in termini di soluzioni disponibili sul mercato negli ultimi anni, ciò grazie alle tecnologie e agli investimenti monstre dovuti all’accelerare dell’automotive. Con ciò si è consumata la convergenza tra LIDAR e SLAM, che hanno viaggiato insieme per alcuni anni, per poi integrarsi e portare così il LIDAR verso applicazioni più massive e dai costi via via più abbordabili per le aziende e i professionisti del settore. Con i sistemi GeoSlam distribuiti da Microgeo, il ciclo di produzione di rilievo architettonico e territoriale si chiude in breve tempo, e spesso tornando in ufficio si tratta di fare poche elaborazioni, e dalle nuvole di punti rilevate si passa tout court al tracciamento BIM o ad altri tipi di elaborazioni. Ma il clou delle risposte del sistema GeoSLAM è nelle applicazioni previste nella CALL 4 SOLUTION @ TFA, dove le soluzioni devono rispondere all’emergenza e quindi al rilievo speditivo in ambito Beni Culturali e Supporto alle Emergenze, ovvero l’attività quotidiana dei VVFF o della protezione civile.

Monitoraggio - Il monitoraggio è uno dei cavalli di battaglia di Microgeo, sia in ambito di monitoraggio statico che in quello dinamico. Alle soluzioni basate su hardware si affiancano quelle più generali di gestione delle reti, via wi-fi o via connessioni satellitari, mettendo in campo delle vere e proprie stazioni remote che attraverso i protocolli adeguati riescono a gestire decine o centinaia di sensori. Gli standard LoRA e la soluzione LoraWAN permettono di interfacciare le soluzioni on field direttamente al Cloud, e da li ai sistemi di allarme che tutte le infrastrutture critiche avranno prima o poi nell’ambito della gestione degli asset infrastrutturali. Dighe, ponti e viadotti. Ma anche campanili e elementi naturali come torri e grattacieli.

 TfA iscriviti 2019


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kf4xc

Commenti  

# .....Francesco vitolo 2019-11-15 09:02
Come avete risolto i problemi autorizzativi dell'utilizzo della tecologia lorawan stante le limitazioni ad oggi vigenti su questi sistemi trasmissivi?
Rispondi

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Naviga per temi

rilievo 3d in cantiere terremoto autodesk ricevitori sicurezza Bentley faro arcgis servizi ict gestione emergenze top world ortofoto leica realta aumentata scansione 3D uav asi esri italia geofisica metadati geospatial mappe geomax mobile mapping ingv topografia spazio autonomous vehicle Harris ambiente rischio cnr smartphone storytelling app trimble smart city geolocalizzazione planetek monitoraggio satelitare mobilita dissesto idrogeologico technologyforall utility archeologia Toponomastica openstreetmap catasto europeo cantiere INTERGEO ISPRA smart mobility dati GIS terrelogiche asita progettazione monitoraggio sar esa Here esri open source autocad droni Stonex flytop cosmo skymed misurazione stazione totale OGC termografia microgeo formazione infrastrutture INSPIRE satelliti tecnologia topcon qgis geologia webGIS terra e spazio digital geography sentinel sinergis open geo data terremoti posizionamento satellitare codevintec nuvole di punti sensore tecnologie avanzate energia pianificazione modellazione 3d protezione civile telerilevamento galileo catasto laser scanner hexagon eGEOS dati geografici oceanografia aerofotogrammetria SIFET FOIF Epsilon Italia beni culturali uso del suolo copernicus realtà virtuale interferometria osservazione della terra GTER open data agricoltura rndt intelligenza artificiale mare geoportale scienze della terra GNSS lidar BIM fotogrammetria trasporti remote sensing gps top geomatica CAD meteorologia geodesia rilievo big data cartografia leica geosystems territorio 3D osservazione dell'universo reti tecnologiche teorema urbanistica internet of things coste apr
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps