itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target

A RemTech EXPO un innovativo strumento per il monitoraggio geoelettrico permanente, G.Re.T.A. di LSI LASTEM

A Ferrara, nel corso di RemTech EXPO, LSI LASTEM presenta G.Re.T.A., un innovativo strumento per il monitoraggio geoelettrico permanente delle condizioni di ampi tratti di sottosuolo sviluppato in collaborazione con il Politecnico di Milano.

Due gli interventi in programma:

Mercoledì ore 9.30 – Conferenza Nazionale sulla Gestione della risorsa Idrica e sui Cambiamenti Climatici.

Giovedì pomeriggio – stati generali dell’Ingegneria del Territorio. Diagnostica, Monitoraggio, Rischio idrogeologico, Opere Idrauliche, Rischio Idraulico e Rischio Sismico.  http://www.remtechexpo.com/index.php/it/programmi-congressuali/programmi-ufficiali/geosismica

Il sistema G.ReT.A.  permette, grazie all’installazione fissa e permanente (olte che autonoma dal punto di vista energetico) di tenere sotto controllo e seguire nel tempo l’evoluzione del profilo di conducibilità di un’ampia porzione di terreno funzionale alla caratterizzazione dello stesso in termini di contenuto idrico, presenza di cavità, stato di fratturazione degli ammassi rocciosi, tessitura e litologia degli ammassi rocciosi e più in generale presenza di anomalie.

Il sistema è in grado di inviare automaticamente messaggi di allarme al superamento di soglie prestabilite e configurabili anche da remoto.

L'esecuzione di una serie di profili di resistività, accostati e continui con medesima spaziatura interelettrodica, consente la realizzazione di mappe di resistività 3D.

G.Re.T.A. permette il monitoraggio in continuo delle condizioni dei rilevati in terra e argini permettendo di individuare eventuali anomalie e dare un’allerta immediata in caso di pericolose infiltrazioni di acqua, principali responsabili delle rotture e frane.

SCHEMA GRETA

Definite le soglie pluviometriche e i fattori di sicurezza, G.Re.T.A. è in grado di monitorare in tempo reale sia le precipitazioni sia la resistività del terreno e fornire un’allerta immediata in caso di pericolo di frane.

Si possono facilmente individuare altri campi di applicazione:

  • Monitoraggio delle intrusioni saline nelle falde acquifere
  • Monitoraggio dell’utilizzo dell’acqua di irrigazione nell’agricoltura di precisione
  • Monitoraggio di situazioni di rischio conclamato, quali voragini, cavità sotterranee

G.Re.T.A. si basa su una tecnologia consolidata, la Tomografia Elettrica Multi Elettrodo (ERT). Questo metodo si basa sull’immissione di un campo elettrico nel terreno tramite degli elettrodi (di immissione o di corrente), e la misura della d.d.p. in altri elettrodi (di misura). Dalla misura della d.d.p. è possibile risalire, tramite la seconda legge di Ohm, al valore di resistività che è caratteristica peculiare di tutti i materiali. L’inversione tomografica dei dati ottenuti in campagna genera in “output” una ricostruzione bidimensionale del terreno laddove è possibile individuare eventuali anomalie dovute a cavità, corpi idrici ecc, e riconoscerne forme, dimensioni e distribuzione spaziale.

G.Re.T.A. è composta da un sistema di alimentazione composto da pannello solare a palo e batterie e regolatore custoditi in una scatola IP66 e da un sistema di misurazione e comunicazione composto da datalogger e modem alloggiati in una scatola IP66 e da due dorsali di cavi con elettrodi a piastra o picchetto.

I dati sono disponibili su una piattaforma web based cloud di LSI LASTEM per la visualizzazione ed elaborazione con geolocalizzazione dello strumento, inoltre è possibile configurare le soglie e il sistema di invio allerte da remoto.

grafici

Principali Caratteristiche Tecniche

  • Max 48 elettrodi per profilo
  • Distanza tra gli elettrodi: 1-2m
  • Lunghezza profilo misurato: 47-94m
  • Max profondità profilo misurato: sino a 15m
  • Configurazione di misura: Wenner
  • Alimentazione a pannello solare
  • Modem/Router per trasmissione automatica dati
  • Controllo e programmazione da remoto tramite cloud LSI LASTEM
  • Gestione Allarmi sulla base di soglie pre-definite

G.Re.T.A. può essere installata in due versioni. La prima con elettrodi a piastre in modo che ad installazione terminata rimane visibile solo la scatola IP 66 con pannello solare a palo, i cavi e gli elettrodi rimangono interrati in un modesto scavo di profondità 20/50 cm. Questo tipo di installazione permette una migliore aderenza degli elettrodi al terreno per una disponibilità di dati più stabile nel tempo, inoltre la linea è protetta e non interferisce con agenti esterni (persone, animali etc.).

La seconda versione a picchetti permette una più facile installazione e eventuale riposizionamento della linea, che rimane sulla superficie del terreno oltre alla scatola IP66 e il pannello solare a palo.

Venite a visitarci al Pad. 4 stand #124

 www.lsi-lastem.com

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kfx4f

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Naviga per temi

asita misurazione mappe realtà virtuale remote sensing ambiente ISPRA intelligenza artificiale planetek leica geosystems monitoraggio openstreetmap uav mobile mapping sicurezza coste satelliti terremoti agricoltura trasporti ingv OGC cnr trimble progettazione esa autonomous vehicle open geo data ricevitori termografia hexagon topcon archeologia geoportale tecnologie avanzate terra e spazio rndt top world smart mobility geospatial gps realta aumentata modellazione 3d in cantiere open source catasto europeo droni geofisica sentinel metadati uso del suolo technologyforall infrastrutture Toponomastica territorio BIM dati geografici flytop geologia tecnologia geolocalizzazione SIFET Stonex open data terrelogiche monitoraggio satelitare interferometria esri italia osservazione dell'universo beni culturali mare leica asi smart city teorema geomatica ortofoto terremoto digital geography Epsilon Italia INSPIRE codevintec mobilita cartografia posizionamento satellitare servizi pianificazione eGEOS sar Bentley gestione emergenze geodesia galileo catasto GIS autocad storytelling energia internet of things meteorologia cosmo skymed apr aerofotogrammetria laser scanner utility scienze della terra urbanistica sensore telerilevamento FOIF qgis formazione ict faro oceanografia topografia big data autodesk lidar GTER arcgis protezione civile Here rilievo 3d GNSS esri spazio sinergis CAD nuvole di punti geomax app webGIS Harris fotogrammetria smartphone copernicus dissesto idrogeologico rilievo microgeo dati osservazione della terra INTERGEO top rischio stazione totale cantiere reti tecnologiche scansione 3D 3D
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps