itzh-CNenfrdeptrues
Il delta del fiume Lena (Mar Glaciale Artico)

ESA - Immagine della settimana: Delta del fiume Lena (23 giugno 2019)

La missione Copernicus Sentinel-1 ci trasporta sul delta del fiume Lena, il più grande delta dell’Artide.

Il Lena con i suoi circa 4500 km è uno dei fiumi più lunghi del mondo. Scaturisce da un piccolo lago di montagna nel sud della Russia e scorre in direzione nord ,prima di riversarsi nel Mar Glaciale Artico, attraverso il Mare di Laptev.

Il fiume appare di colore giallo chiaro mentre si divide e si articola in molti diversi canali, prima di raggiungere il mare con una serie di meandri. I sedimenti trasportati dalle acque scorrono verso una pianura, creando il delta. Centinaia di piccoli laghi e stagni sono visibili punteggiati attorno alla tundra.

Questa immagine in falsi colori è stata acquisita il 14 gennaio 2019 – nel momento di picco dell’inverno artico – e mostra una vasta presenza di ghiaccio nelle acque che circondano il delta. Nella parte alta dell’immagine sono visibili fratture nel ghiaccio di colore turchese e si possono riconoscere anche diversi iceberg sulla destra, galleggianti nelle acque del Mar Glaciale Artico. Sulle montagne nella parte bassa dell’immagine è anche visibile della neve di colore giallo.

La tundra del delta ricoperta di neve rimane congelata per gran parte dell’anno, prima dello scongelamento e della fioritura che la trasforma in una fertile area umida, nel corso di una breve estate polare: un vero e proprio paradiso di 32000kmq per la fauna artica. Cigni, oche e anatre sono solo alcuni degli uccelli migratori che si riproducono nella fertile area, che inoltre ospita pesci e mammiferi marini.

Nel 1995 la Riserva del Delta del Lena è stata ampliata, diventando la più vasta area protetta della Russia.

I due satelliti gemelli della missione Copernicus Sentinel-1 trasportano strumentazione radar in grado di osservare nell’oscurità ed anche attraverso coperture nuvolose e pioggia, fornendo immagini della superficie della Terra sottostante. Questa caratteristica è particolarmente utile per fornire risposte in emergenza in presenza di condizioni atmosferiche estreme, oppure per monitorare aree caratterizzate da lunghi periodi di oscurità, come – in questo caso- l’Artide.

Scarica immagine MediumRes (81,65 MB - .JPG)

Scarica immagine HighRes (469,04 MB - .TIF)

 

---

 

Lena River Delta

 

The Copernicus Sentinel-1 mission takes us over the Lena River Delta, the largest delta in the Arctic.

At nearly 4500 km long, the Lena River is one of the longest rivers in the world. The river stems from a small mountain lake in southern Russia, and flows northwards before emptying into the Arctic Ocean, via the Laptev Sea.

The river is visible in bright yellow, as it splits and divides into many different channels before meand ering towards the sea. Sediments carried by the waters flow through a flat plain, creating the Lena River Delta. Hundreds of small lakes and ponds are visible dotted around the tundra.

This false-colour image was captured on 14 January 2019, the peak of the Arctic winter, and shows a large amount of ice in the waters surrounding the delta. Cracks can be seen in the turquoise-coloured ice at the top of the image, and several icebergs can also be seen floating in the Arctic waters to the right. Snow can also be seen in yellow on the mountains at the bottom of the image.

The delta’s snow-covered tundra is frozen for most of the year, before thawing and blossoming into a fertile wetland during the brief polar summer – a 32 000 sq. km haven for Arctic wildlife. Swans, geese and ducks are some of the migratory birds that breed in the productive wetland, which also supports fish and marine mammals.

In 1995, the Lena Delta Reserve was expanded, making it the largest protected area in Russia.

The two identical Copernicus Sentinel-1 satellites carry radar instruments, which can see through clouds and rain, and in the dark, to image Earth’s surface below. This is particularly useful for providing imagery for emergency response during extreme weather conditions, or monitoring areas prone to long periods of darkness, in this case, the Arctic.

 

(Fonte: ESA - Image of the week: "Lena River Delta". Traduzione: Gianluca Pititto)

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/krqqf

Vedi anche

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps