itzh-CNenfrdeptrues
Isola di Bali orientale (Indonesia)

ESA - Immagine della settimana: Bali orientale (17 giugno 2019)

La missione Copernicus Sentinel-2 ci trasporta sull’isola di Bali, che costituisce una delle 34 province dell’Indonesia. L’Indonesia possiede più vulcani di qualunque altra nazione al mondo, a causa della sua posizione sull’Anello di Fuoco del Pacifico.

Le isole di Java, Lombok, Sumbawa e Bali si trovano su una zona di subduzione dove la placca indo-australiana scivola sotto quella euro-asiatica, determinando frequente attività sismica.

Il monte Seraya è visibile sulla penisola che sporge verso est ed appare punteggiato da nuvole. La sua roccia vulcanica crea un terreno aspro, ma che è circondato da lussureggiante vegetazione. Quest’area è molto conosciuta per l’alto numero di templi Hindu che si trovano al suo interno, incluso il famoso Tempio Lempuyang, chiamato dai locali con il nome Pura Luhur Lempuyang.

Il vulcano in zona centrale, che è un elemento dominante di questa immagine, è chiamato Monte Agung o Gunung Agung, che significa ‘ grande montagna’. Lo stratovulcano, conico e simmetrico, è il più alto sul territorio di Bali, con una altezza di oltre 3000 m. Quando il vulcano eruttò nel 1963 quella eruzione fu una delle più grandi del XX Sec. e causò la morte di oltre 1000 persone , lasciando sfollati più di 80000 abitanti.

Dopo essere stato dormiente nel corso dei successivi 50 anni, Agung si è risvegliato nel novembre del 2017. Fortunatamente, alcuni piccolo terremoti allertarono in tempo le autorità per effettuare la evacuazione in sicurezza di 100000 persone. Agung rimane tuttora decisamente attivo, con frequenti piccole eruzioni che emettono ceneri e lava, causando la cancellazione di voli di linea.

In questa immagine si può osservare nel cratere del vulcano un punto di colore arancione brillante. Ricerche fatte di recente hanno condotto all’evidenza che Agung ed il vulcano Batur suo vicino – visibile a nordovest di Agung - possono avere un sistema idraulico magmatico connesso.

Il monte Batur – o Gunung Batur – ha una forma inusuale, con il cono vulcanico visibile nel centro di due caldere concentriche.

Copernicus Sentinel-2 è una missione a 2 satelliti. Ogni satellite trasporta una camera da ripresa ad alta risoluzione che produce immagini della superficie della Terra in 13 differenti bande spettrali. La missione è principalmente utilizzata per seguire i cambiamenti nel modo di utilizzo del suolo e per monitorare lo stato di salute della nostra vegetazione.

Questa immagine è stata acquisita il 2 luglio 2018.

Scarica immagine MediumRes (22,47 MB - .JPG)

Scarica immagine HighRes (149,23 MB - .TIF)

 

---

 

East Bali

 

The Copernicus Sentinel-2 mission takes us over the island of Bali, one of the 34 provinces of Indonesia. Indonesia has more volcanoes than any other country in the world, owing to its position on the Pacific Ring of Fire.

The islands of Java, Lombok, Sumbawa and Bali lie over a subduction zone where the Indo-Australian plate slides under the Eurasian plate, creating frequent seismic activity.

Dotted with clouds, Mount Seraya is visible on the peninsula that juts to the east. Its volcanic rock creates a rugged terrain, but is surrounded by lush vegetation. The area is well known for its many Hindu temples, including the famous Lempuyang Temple, known locally as Pura Luhur Lempuyang.

The central volcano, which is a predominant feature in this image, is called Mount Agung or Gunung Agung, meaning ‘Great Mountain’. The symmetrical and conical stratovolcano is the highest in Bali, standing at over 3000 m. When it erupted in 1963, it was one of the largest eruptions of the 20th century, claiming over 1000 lives and leaving more than 80 000 people homeless.

After being dormant over the following 50 years, Agung reawakened in November 2017. Fortunately, small earthquakes warned authorities in time for 100 000 people to be evacuated to safety. Agung still remains very active, with frequent small eruptions spewing ash and lava, causing flights to be cancelled.

In this image, a bright orange spot can be seen in the volcano’s crater. Recent research provides evidence that Agung and its neighbouring Batur volcano, visible northwest of Agung, may have a connected magma plumbing system.

Mount Batur, or Gunung Batur, has an unusual shape, with the volcanic cone visible in the centre of two concentric calderas.

Copernicus Sentinel-2 is a two-satellite mission. Each satellite carries a high-resolution camera that images Earth’s surface in 13 spectral bands. The mission is mostly used to track changes in the way land is being used and to monitor the health of our vegetation.

This image was captured on 2 July 2018.

(Fonte: ESA - Image of the week: "East Bali". Traduzione: Gianluca Pititto)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/krqxc

Vedi anche

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps