Scienze planetarie ed esplorazione umana.

Scienze planetarie ed esplorazione umana. Le scoperte su Marte con strumenti italiani.

Stampa

Sarà questo l'oggetto di una conferenza a Roma promossa dalla Maker Faire, l'Ambasciata USA in Italia e la sezione italiana della British Interplanetary Society ospitata dalla Camera di Commercio di Roma nella splendida sede della Sala del Tempio di Adriano a Piazza di Pietra a Roma. 8 maggio 2019 alle 10:30.

L'esplorazione planetaria espande le conoscenze umane riguardo il nostro Sistema Solare e ha definito il ruolo dei ricercatori che lavorano nel campo delle scienze planetarie. I risultati di queste esplorazioni hanno non solo generato dati scientifici essenziali, ma anche una migliore comprensione del nostro pianeta. Inoltre gli scienziati planetari hanno identificato su altri pianeti risorse che possono essere usate per sostenere l'esplorazione e la colonizzazione umana. In tal senso, Marte è un caso particolarmente interessante anche per via di alcune importanti scoperte fatte usando strumenti italiani.

Interverranno:

Ellen Stofan, Johnand Adrienne Mars Director, Smithsonian National Air and Space Museum, già Chief Scientist NASA, 

Enrico Flamini, Docente di Planetologia Università degli Studi G. d'Annunsio Chieti e Pescara.

Maria Antonietta Perino, Direttore  Programmi Esplorazione e Scienza ThalesAleniaSpace

Modera: Paolo D'Angelo, Giornalista scientifico

Puoi scaricare l'INVITO qui :   l'Scienze_Planetarie_ed_Esplorazione_Umana_-_INVITO.jpg 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche