Il 6 aprile 2019 termina la seconda epoca del GPS statunitense

Stampa

Molti possessori di vecchi sistemi GPS dal 6 aprile 2019 in poi vedranno la trasmissione di una data errata dai loro sistemi. Il Week Number, un parametro fondamentale per stabilire il tempo, si riazzererà e potrebbe portare la data indietro di 20 anni. E' un numero a 10 bit con un range che va da 0 a 1023. È utilizzato dai ricevitori GPS (solo la costellazione USA Navstar) per impostare la data corrente e per altri calcoli.

Il Week Number 0 segna l’inizio di un’epoca GPS e incrementa di settimana in settimana: in un epoca abbiamo quindi al massimo 1024 settimane, ovvero all’incirca 20 anni. L’attuale epoca GPS (siamo nella seconda) è iniziata nell’agosto del 1999 e terminerà il 6 aprile 2019 giungendo alla 1024esima settimana. 

Il 6 aprile 2019 il parametro Week Number ripartirà da 0, ponendo qualche interrogativo. Ogni ricevitore, se non aggiornato, potrà reagire differentemente: potranno esserci errori nei dati di sistema e di navigazione, ed anomalie nel calcolo del tempo

Saranno interessati tutti gli apparecchi che sono stati prodotti prima del 2000 e che hanno un ricevitore GPS che non ha mai ricevuto un aggiornamento di firmware. I nuovi sistemi o i vecchi aggiornati superano il problema estendendo a 13 bit la capacità del Week Number.

Comunque il problema è già conosciuto visto che una prima epoca si era già conclusa nel 1999. I ricevitori GPS prodotti dopo il 2005-2010 non dovrebbero riscontrare problemi in quanto i produttori hanno apportato i correttivi necessari per superare questo limite.

Qui la nota USA:

https://ics-cert.us-cert.gov/sites/default/files/documents/Memorandum_on_GPS_2019.pdf 

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI