Kenya nord-orientale

ESA - Immagine della settimana: Kenya nord-orientale (10 febbraio 2019)

Stampa

Questa immagine è stata acquisita in data 1 ottobre 2018 dal satellite Sentinel-2A del programma europeo Copernicus e ci mostra una parte del territorio nord-orientale del Kenya, zona che si trova ad est del rift dell’Africa orientale.

La regione tende a diventare molto arida e questa immagine in falsi colori è stata processata per evidenziare differenti tipologie di roccia, di suolo e di sabbia utilizzando tonalità rosa, viola e gialle. Il verde chiaro nella parte alta dell’immagine indica la presenza di vegetazione, ma tuttoil resto dell’area appare relativamente privo di quest'ultima.

Numerosi letti di fiumi asciutti si possono riconoscere come incisioni sul territorio e la formazione di colore nero che appare nella metà sinistra dell’immagine sembra essere un’area di terreno appena bruciata.

L’assenza di acqua ha portato in alcune occasioni a scontri tra clan locali, basati sul controllo delle risorse idriche e del pascolo per il bestiame. Comunque, quando le piogge arrivano in questo territorio polveroso la vita esplode e colora il paesaggio di un ricco colore verde.

Una parte della ‘grande strada del nord’ si può osservare nel suo percorso dalla sinistra in basso alla destra in alto. La strada è una delle più importanti della nazione, giacchè collega Nairobi nel sud del paese con l’Etiopia. Il tratto settentrionale di 500 km che va da Isiolo a Moyale – città di confine tra Kenya ed Etiopia – ha richiesto circa nove anni per essere costruita ed è stata completata di recente: ha ridotto i tempi di viaggio tra Nairobi e Moyale da tre giorni a circa 12 ore, aprendo così tutta una serie di nuove opportunità per affari e commercio. Moyale può essere individuata in alto a destra nell’immagine.

Copernicus Sentinel-2 è una missione a due satelliti. Ognuno di essi trasporta una camera da ripresa ad alta risoluzione che produce immagini della Terra in 13 differenti bande spettrali. La missione è molto utilizzata sia per seguire i cambiamenti nel modo in cui il territorio viene utilizzato, sia per monitorare lo stato di salute della nostra vegetazione.

Scarica immagine MediumRes (6,92 MB - .JPG)
Scarica Immagine HighRes (172,49 MB - .TIF)

 

---

 

Northeast Kenya

 

Captured on 1 October 2018 by the Copernicus Sentinel-2A satellite, this image features part of northeast Kenya – an area east of the East African Rift.

The region tends to be very arid and this false-colour image has been processed to highlight different types of rock, soil and sand in pinks, purples and yellows. The bright green at the top of the image depicts vegetation, but the rest of the area appears relatively devoid of vegetation.

Several dry river beds can also be seen etched into the landscape and the black shape in the middle-left appears to be an area of freshly burnt land.

The lack of water has, at times, led to clashes between clans over access to water and pasture for cattle. When the rains do come, however, this dry dusty land can burst into life and turn a rich green.

Part of the ‘great north road’ can also been seen running from the bottom-left to the top-right. The road is one of the best in the country, linking Nairobi in the south of the country to Ethiopia. The northern 500-km stretch from Isiolo to the Kenyan–Ethiopian border town of Moyale took about nine years to build and was completed recently, but has reduced travel time from Nairobi to Moyale from three days to about 12 hours and opened up new opportunities for trade and business. Moyale can be seen in the top-right of the image.

Copernicus Sentinel-2 is a two-satellite mission. Each satellite carries a high-resolution camera that images Earth’s surface in 13 spectral bands. The mission is mostly used to track changes in the way land is being used and to monitor the health of our vegetation.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Northeast Kenya". Traduzione: Gianluca Pititto)

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Vedi anche