itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

Ricerche e studi per la prevenzione del rischio sismico, un convegno a Bari…

Solo negli ultimi 157 anni, dall’Unità d’Italia (1861) a oggi, ci sono stati 39 sismi con effetti disastrosi, compresi gli ultimi eventi del 2012 e 2016. Un “Paese fragile” la cui fragilità è evidenziata da ogni evento sismico che lo colpisce, dal nord al sud. La Puglia è una regione sismica? La penisola salentina è stata a lungo ritenuta una regione del tutto tranquilla dal punto di vista sismico valutazione che, poco coerente con il quadro regionale, ha finito per “oscurare” non solo la notevole sismicità dell’area garganica e appenninica ma anche un certo numero di eventi “minori” del resto della Puglia che potrebbero dar luogo a un quadro di danneggiamenti non trascurabile.

Anche di questo si discuterà a Bari il 18 dicembre presso la l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze delle Terra e Geoambientali dell’Università degli studi di Bari durante il convegno “Ricerche e studi per la prevenzione del rischio sismico” organizzato dallo stesso Dipartimento, dall’Ordine dei geologi ella Puglia (Org), dalla Società italiana di geologia ambientale (Sigea) e con il patrocinio dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale, della Regione Puglia e dell’ Agenzia regionale strategica per lo sviluppo ecosostenibile del territorio (Asset).

Un evento che affronterà, con alcuni dei massimi esperti italiani in chiave interdisciplinare e multisettoriale, il tema del rischio simico in Italia e in Puglia, uno dei rischi naturali più severi per la popolazione, l’edificato e i settori produttivi. Un confronto quello organizzato a Bari che ha la finalità di fornire lo stato dell’arte sugli studi condotti in questi anni in Italia e che partendo dalla consapevolezza che non è possibile prevedere quando e con che intensità accadrà il prossimo terremoto aiuta a capire come prevenire i sui effetti e questo attraverso investimenti che devono essere stabiliti sulla base di priorità. Un convegno che intende mettere in primo piano gli studi e le ricerche per la prevenzione del rischio sismico, per formare e consolidare comunità consapevoli, contro ogni forma di rassegnazione e fatalismo.

Al convegno interverranno ricercatori afferenti all’Università degli studi di Bari, all’Università del Salento, all’Università degli studi di Camerino, all’Università degli studi della Basilicata, al Consiglio nazione delle ricerche (Cnr) e all’Ingv.

Durante l’evento si svolgerà anche la cerimonia del 50° anniversario dalla formazione dell’Albo professionale dei geologi avvenuta presso il Ministero di Grazia e Giustizia l’11 maggio 1968, la premiazione dei vincitori della IX edizione del Concorso fotografico “Passeggiando tra i passaggi geologici della Puglia”, concorso curato dall’Org e dalla Sigea, e la presentazione del calendario del 2019. Inoltre sarà presentato il volume sul rischio sismico, curato dalla Sigea, dal titolo “Rischio sismico in Italia: analisi e prospettive per una prevenzione efficace in un Paese fragile” scaricabile liberamente in formato .pdf dal sito web Sigea.

Per l’evento sono stati richiesti 6 CFP per geologi

Programma:

http://www.geologipuglia.it/doc/apc/pdf/546-ricerche-e-studi-per-la-prevenzione-del-rischio-sismico.pdf

Scheda di iscrizione:

http://www.geologipuglia.it/doc/apc/scheda/546-ricerche-e-studi-per-la-prevenzione-del-rischio-sismico.doc


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4wf9

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2
DJI
VidaLaser

Naviga per temi

lidar big data geoportale rndt GTER geodesia app faro aerofotogrammetria sinergis archeologia Bentley esri italia sentinel galileo technologyforall hexagon uso del suolo storytelling asita geomatica geolocalizzazione in cantiere reti tecnologiche droni misurazione cnr pianificazione ingv dati geografici digital geography smart city mare nuvole di punti codevintec geofisica remote sensing trasporti uav terrelogiche rilievo 3d cantiere trimble FOIF 3D sensore intelligenza artificiale arcgis Harris CAD modellazione 3d ISPRA topografia geologia terremoto rischio top sicurezza topcon dati monitoraggio drone Toponomastica mobilita autonomous vehicle asi ict urbanistica teorema tecnologia BIM catasto smart mobility terra e spazio open source openstreetmap laser scanner webGIS progettazione agricoltura 3DTarget tecnologie avanzate ricevitori scansione 3D utility meteorologia energia leica geospatial spazio gestione emergenze autodesk telespazio flytop protezione civile sar fotogrammetria rilievo INTERGEO autocad interferometria apr leica geosystems infrastrutture realtà virtuale realta aumentata terremoti termografia beni culturali ambiente esri top world oceanografia GIS open geo data copernicus osservazione della terra gps open data stazione totale osservazione dell'universo ortofoto cartografia Stonex territorio mappe Epsilon Italia geomax coste planetek INSPIRE posizionamento satellitare monitoraggio satelitare cosmo skymed formazione mobile mapping qgis smartphone satelliti scienze della terra dissesto idrogeologico microgeo eGEOS GNSS catasto europeo internet of things telerilevamento esa metadati servizi
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy