NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itzh-CNenfrdeptrues
3D Target
Domenica, 15 Luglio 2018 07:59

Il Catasto di Cipro si rinnova con sistemi ESRI

Redazione GEOmedia

Cipro ha una ricca storia secolare di proprietà terriera individuale e ora si sta muovendo per avere uno dei sistemi catastali digitali più avanzati dell'età moderna. Ad aprile, il Dipartimento per il Territorio, all'interno del Ministero degli Interni, ha firmato un accordo con Esri per l'aggiornamento del suo attuale GIS, chiamato Cipro Integrated Land Information System (CILIS).

VidaLaser
Aeronike

CILIS è attualmente alla base di tutti i processi e procedure di registrazione catastale nella nazione insulare del Mediterraneo e diventerà un sistema governativo basato sulla piattaforma ArcGIS, che copre l'intero paese.

"Cipro diventerà uno dei primi posti in Europa ad avere un registro fondiario e un sistema fiscale basati interamente sulla tecnologia Esri", ha dichiarato Mark Williams, consulente senior di Esri e project manager per questo aggiornamento del sistema catastale. "Alla fine del progetto, Cipro avrà uno dei sistemi catastali più sofisticati al mondo."

Il Dipartimento del Territorio è considerato una delle più importanti divisioni governative a Cipro perché tutto il resto dipende da esso, secondo Constantinos Papantoniou, il consulente tecnico di Esri che è il capo tecnico del progetto. "Se i cittadini vogliono comprare un terreno, una casa o un appartamento, devono andare nel dipartimento del Territorio per ottenere i titoli", ha detto. "Altre entità governative ricevono anche dati dal Dipartimento tra cui il Ministero della Difesa, il Ministero delle Finanze, il Ministero dell'Interno e il Ministero degli Affari Esteri."

Secondo il Dipartimento del Territorio, la nozione di proprietà terriera individuale si è sviluppata a Cipro sin dal 1400 aC. Esistono prove archeologiche che, nel V secolo aC, i ciprioti avevano leggi sulla tassazione delle proprietà, terre di proprietà statale (per esempio di proprietà del re) e di proprietà della chiesa, proprietà terriere in città e garanzie di proprietà fondiaria.

Nei secoli seguenti, quando Cipro entrò e uscì dal controllo dei greci, dei romani, dei veneziani, degli ottomani e di altri, i modelli di proprietà terriera cambiarono, a volte incentrandosi sul feudalesimo e altre volte incentrandosi su varie forme di proprietà indipendente e individuale eredità. Nel diciannovesimo secolo, la dipendenza economica di Cipro dall'agricoltura portò a una struttura dispersa e disordinata della proprietà terriera. Sebbene all'epoca esistesse un sistema per l'atto e la registrazione del titolo, i confini delle parcelle non erano legati a nessun tipo di mappa di riferimento o piano catastale.

Entro la metà del XX secolo è stata approvata la legge sulla proprietà immobiliare, che ha richiesto a tutti di registrare la propria terra tramite titoli di possesso presso il Dipartimento del Territorio. Ciò ha assicurato che la proprietà fosse indiscutibile e assoluta (nonostante eventuali errori che il dipartimento dovesse correggere) e che tutte le registrazioni si basassero su piani catastali collegati alla rete nazionale.

Con una solida e standardizzata registrazione catastale e un sistema catastale che è attivo da più di 50 anni, Cipro è in grado di far fronte ai flussi e riflussi delle pratiche di utilizzo del territorio in tutta l'isola e di essere al passo con un settore immobiliare che è discutibilmente diventando ancora più vibrante, complesso e internazionale.

"C'è molto sviluppo in corso in questo momento", ha detto Papantoniou. "Molte società straniere stanno venendo a Cipro a causa delle sue basse norme in materia di tassazione delle società. Stanno comprando terreni e proprietà nelle aree urbane, quindi c'è una forte domanda in tutte le città, e c'è molta crescita di costruzioni, grandi edifici, hotel e turismo".

Il governo cipriota ha utilizzato il GIS come sottosistema per la sua intera piattaforma catastale sin dall'inizio di questo secolo. All'epoca era un sistema all'avanguardia e ora il Ministero degli Interni sta ora cercando di fare in modo che il GIS diventi una parte più coinvolgente delle sue funzioni quotidiane e delle sue responsabilità generali.

"Il potenziamento del Sistema di informazione fondiaria è stato impostato come priorità urgente nell'ultima riunione del consiglio di amministrazione per l'e-Governance di Cipro", ha dichiarato Petrides alla cerimonia della firma. Ha sottolineato non solo l'importanza del progetto stesso, ma la necessità di fornire [al dipartimento] gli strumenti informatici necessari per abbracciare tutte le nuove tendenze tecnologiche vitali per le sue operazioni".

L'aggiornamento del GIS di Cipro ruoterà attorno a varie componenti di ArcGIS Desktop, incluso Esri’s parcel fabric. Il Dipartimento sarà in grado di accedere a una serie di app pronte all'uso, come Collector for ArcGIS e Insights per ArcGIS, e gestirne i dati utilizzando l'estensione ArcGIS Data Reviewer. Esri sta inoltre pianificando di implementare ArcGIS Enterprise per garantire che i dati catastali siano accessibili all'interno e tra i vari reparti pur rimanendo al sicuro.

Fonte: https://www.esri.com/about/newsroom/arcnews/esri-selected-to-modernize-cyprus-cadastre/ 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kuhyy


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia Artificial Intelligence asi asita autocad autodesk beidou beni culturali Bentley Bentley Systems big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cloud cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici digital geography dissesto idrogeologico droni eGEOS energia Epsilon Italia esa esri esri italia faro flyr FOIF fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geoportale geospatial GIS GNSS gps Harris HBIM Here hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE intelligenza artificiale interferometria INTERGEO internet of things ISPRA ISTAT landsat laser scanner leica geosystems lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mixed reality mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia OGC open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile QGIS realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche riegl rilievo rilievo 3d rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis slam smart city smart mobility smartphone social media spazio Stonex storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoto territorio top topcon topografia Toponomastica top story trasporti trimble uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo