itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target

Workshop ENEA sui Cambiamenti climatici e variazioni del livello del Mar Mediterraneo

Scaduto

Nei prossimi 5 e 6 luglio a Roma, presso la sede legale dell’ENEA, si terrà il workshop "Cambiamenti climatici e innalzamento del livello del Mar Mediterraneo. Recenti sviluppi della ricerca italiana e implicazioni per le politiche gestionali".

Il workshop intende promuovere un approccio trans-disciplinare allo studio dell’innalzamento del Mar Mediterraneo, connettendo i campi dell’oceanografia, della geologia, della geofisica e delle scienze costiere applicate.

L’aumento del livello del mare indotto dai cambiamenti climatici e i conseguenti impatti ambientali costituiscono un problema emergente al quale scienziati operanti in molteplici ambiti disciplinari, gestori costieri e decisori politici sono chiamati a rispondere in modo coordinato. È necessario elaborare metodi di analisi e valutazione atti a descriverne la complessità, formulando strategie di adattamento adeguate e accrescendo la consapevolezza del pubblico circa i rischi associati.

Occorre passare dall’attuale paradigma, che associa i rischi costieri a condizioni meteorologiche estreme o mareggiate episodiche, ad una nuova concezione che li veda come il risultato di complessi processi non lineari concomitanti che si sovrappongono su scale diverse, includendo gli effetti di lungo periodo di un aumento costante del livello medio.
D’altra parte, la comunità scientifica deve allargare la propria prospettiva di indagine e considerare, insieme alle variazioni di larga scala causate da alterazioni climatiche e da fenomeni di sollevamento del suolo o di subsidenza, il contributo a piccola scala della modificata circolazione oceanica e della tettonica locale, quantificando l’ampiezza ed il peso relativo dei diversi fattori. Le scale tipiche dei fenomeni climatici e geologici, infatti, non possono da sole descrivere l’entità e la distribuzione spaziale degli andamenti locali del livello del mare, poiché trascurano le fluttuazioni transitorie, gli eventi eccezionali o le
modifcazioni irreversibili (di origine antropica o naturale) che, sebbene irrilevanti per le valutazioni di larga scala e lungo periodo, sono tuttavia essenziali per una pianifcazione gestionale efficace.

Nell’ambito del progetto collaborativo Sea Level Change and Coastal Impacts della European Climate Research Alliance (ECRA), questo workshop intende promuovere un approccio trans-disciplinare allo studio dell’innalzamento del Mar Mediterraneo, connettendo i campi dell’oceanografia, della geologia, della geofisica e delle scienze costiere applicate.

Facendo leva sul continuo miglioramento delle capacità modellistiche e su una sempre crescente disponibilità di osservazioni, esso propone un nuovo approccio alla rigorosa valutazione delle variazioni costiere attese in presenza dei cambiamenti climatici, sollecitando l’adozione di procedure e protocolli di analisi coerenti. Infine, si vuole sollecitare l’elaborazione di un punto di vista comune sulle modalità di trasferimento delle conoscenze scientifiche ai possibili campi di applicazione, delineando un quadro di riferimento per l’utilizzo dei risultati nell’ambito dei servizi climatici.

Il workshop prevede quattro sessioni di relazioni ad invito e presentazioni poster da esporre e presentare brevemente in plenaria.

Le sessioni distribuite su due giorni sono le seguenti:

  • Paleo livello marino: dati e modelli
  • Deformazione tettonica e cambiamento del livello del mare
  • Approccio modellistico agli effetti regionali dei cambiamenti climatici.
  • Variazione del livello del mare e gestione delle aree costiere

    Al termine di ogni giornata è prevista una sessione di discussione e confronto aperta a tutti i partecipanti.

Per la presentazione di un contributo alla sessione poster si chiede la registrazione on line al workshop, con flag alla voce "Sono interessato alla presentazione di un poster" e la sottomissione dell’abstract mediante l'apposito template (scarica qui) entro il prossimo 12 giugno. L’accettazione sarà comunicata entro il 19 giugno.

La partecipazione al workshop è gratuita, previa REGISTRAZIONE ON LINE

LOCANDINA - INVITO

Date
5 luglio, 9:30-17:00
6 luglio, 9:30-16:30

Luogo
Salone Centrale ENEA Sede Roma
Lungotevere Thaon di Revel, 76

Comitato scientifco
Paola Malanotte Rizzoli
Massachusetts Institute of Technology

Fabrizio Antonioli
ENEA

Gianmaria Sannino
ENEA

Giorgio Spada
Università di Urbino Carlo Bo

Per maggiori informazioni contattare: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4uf3

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

ict reti tecnologiche Bentley uav Stonex smart city INTERGEO asita catasto europeo osservazione dell'universo faro nuvole di punti mare leica leica geosystems rndt INSPIRE ortofoto trimble codevintec rilievo geoportale pianificazione progettazione gestione emergenze meteorologia cosmo skymed top catasto autodesk digital geography realta aumentata stazione totale top world teorema agricoltura sar satelliti CAD planetek lidar geomax metadati intelligenza artificiale terremoto internet of things BIM droni in cantiere esri Here microgeo 3D monitoraggio satelitare dissesto idrogeologico app smart mobility beni culturali eGEOS archeologia cantiere geodesia gps sicurezza Epsilon Italia servizi protezione civile fotogrammetria scansione 3D posizionamento satellitare Harris terremoti 3DTarget smartphone energia oceanografia GIS arcgis ambiente aerofotogrammetria drone hexagon rilievo 3d storytelling Toponomastica territorio open geo data flytop ISPRA mappe mobile mapping apr terrelogiche telerilevamento sinergis qgis galileo autonomous vehicle terra e spazio trasporti mobilita dati geografici geospatial coste geofisica infrastrutture termografia spazio technologyforall ricevitori modellazione 3d uso del suolo tecnologie avanzate autocad laser scanner misurazione GNSS asi FOIF big data esa monitoraggio topcon copernicus sensore GTER open data sentinel osservazione della terra tecnologia geolocalizzazione formazione esri italia remote sensing geologia ingv dati cnr interferometria openstreetmap realtà virtuale webGIS urbanistica rischio topografia utility scienze della terra open source geomatica cartografia
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps