Harris
3D Target
La baia di Mont Saint-Michel (Francia settentrionale)

ESA - Immagine della settimana: Mont Saint-Michel (21 maggio 2018)

La missione Sentinel-2 del programma europeo Copernicus ci porta sulla baia di Mont Saint-Michel nel nord della Francia (guardala/scaricala in bassa risoluzione).

Questa particolare baia sorge tra la Bretagna ad ovest e la Normandia ad est e fa parte del novero dei siti Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. In particolare, è interessata da alcune delle più imponenti maree del continente europeo. La differenza tra il livello minimo e quello massimo dell’acqua può arrivare a 15 m. Quando le maree primaverili raggiungono il loro massimo, il mare retrocede di circa 15 km dalla costa e quando ritorna lo fa molto rapidamente, fatto che rende la località piuttosto pericolosa.

Sentinel-2 ha catturato questa immagine quando la marea era abbastanza lontana da lasciare esposta una vasta area di dune sabbiose tagliate da canali serpeggianti di acque poco profonde.

Tre fiumi si riversano dentro la baia: il Couesnon, il Sée ed il Sélune.

Il famoso isolotto roccioso di Mount Saint-Michel, visibile come una piccola macchia scura nel sud della baia, è a circa un chilometro di distanza dalla foce del Couesnon. Sede di un monastero benedettino e di un villaggio, Mont Saint-Michel è anch’esso Patrimonio Mondiale dell’UNESCO ed una vera e propria mecca per i turisti.

Tuttavia, la baia negli ultimi due secoli ha mostrato una inclinazione ad essere ricoperta di sedimenti. A questo problema si sono aggiunti anche alcuni interventi dell’uomo, tra cui attività agricole e la costruzione di una strada rialzata verso il monastero dell’isola. Una grande campagna di difesa ha assicurato che Mont Saint-Michel preservi il suo carattere marittimo e rimanga un’isola. Per esempio, il principale fiume che si riversa nella baia, il Couesnon, viene lasciato fluire con maggiore libertà, in modo tale che i sedimenti siano asportati via verso il mare.

Questa immagine è stata acquisita il 21 giugno 2017.

 

Scarica Immagine MediumRes (3,71 MB - .JPG)
Scarica Immagine HighRes     (128.33 MB - .TIF)

---

 

Mont Saint-Michel


The Copernicus Sentinel-2 mission takes us over the Bay of Mont Saint-Michel in northern France.

Lying between Brittany to the west and Normandy to the east, this remarkable bay, which is listed as a UNESCO world heritage site, sees some of the biggest tides in continental Europe. There can be up to 15 m difference between low and high water. When spring tides peak, the sea recedes about 15 km from the coast and when it returns it does so very quickly, making it a dangerous place to be.

Sentinel-2 captured this image when the tide was out so that the vast area of sand dunes is exposed cut by meandering channels of shallow water.

Three rivers empty into the bay: the Couesnon, the Sée and the Sélune.

The famous rocky islet of Mont Saint-Michel, visible as a small dark spot in the south of the bay, is about 1 km from the mouth of the Couesnon. Home to a Benedictine monastery and village, Mont Saint-Michel is also a UNESCO world heritage site and a mecca for tourists.

The bay, however, has been prone to silting up in the last couple of centuries. Actions by man, including farming and the building of a causeway to the island monastery, have added to this problem. A major campaign has ensured that Mont-Saint-Michel preserves its maritime character and remains an island. The main river into the bay, the Couesnon, for example, is being left to flow more freely so that sediments are washed out to sea.

This image was captured on 21 June 2017.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Mont Saint-Michel". Traduzione: Gianluca Pititto)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/khdkk

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

VidaLaser

Naviga per temi

servizi topografia digital geography autodesk geolocalizzazione osservazione della terra apr Stonex BIM mobile mapping oceanografia open source misurazione dati geografici 3D Toponomastica geomatica energia internet of things geodesia monitoraggio smart mobility realta aumentata flytop archeologia fotogrammetria remote sensing catasto europeo technologyforall trasporti geoportale rndt sensore gps openstreetmap droni esa uav rilievo FOIF cantiere stazione totale tecnologia arcgis informazione geografica reti tecnologiche smart city posizionamento satellitare pianificazione 3DTarget webGIS faro esri cosmo skymed termografia INSPIRE rischio mappe aerofotogrammetria nuvole di punti territorio INTERGEO esri italia urbanistica intelligenza artificiale drone geologia dati geospaziali GNSS protezione civile beni culturali meteorologia mare utility GTER cnr dati leica codevintec asita ISPRA GIS trimble osservazione dell'universo ict catasto big data cartografia satelliti Digital Twins progettazione ingv teorema terrelogiche sicurezza top topcon telerilevamento ricevitori storytelling open data Harris coste smartphone geospatial laser scanner leica geosystems monitoraggio satelitare terra e spazio sar tecnologie avanzate qgis copernicus app hexagon ortofoto open geo data terremoto formazione in cantiere ambiente geofisica metadati vidalaser mobilita rilievo 3d slam agricoltura uso del suolo scansione 3D scienze della terra lidar microgeo spazio asi interferometria autocad gestione emergenze realtà virtuale dissesto idrogeologico CAD Epsilon Italia sinergis osservazionedella terra sentinel modellazione 3d infrastrutture galileo planetek geomax
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy