itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

Linee guida per l'allineamento e l'integrazione dei metadati RNDT e dati.gov

Disponibili le linee guida per l'implementazione della specifica GeoDCAT-AP, documento di indicazioni tecniche alla base dell'integrazione del RNDT e del catalogo dei dati aperti dati.gov.it e dell'allineamento delle informazioni ivi contenute.

Sempre di più si avverte l’esigenza di un coordinamento strutturato tra le varie politiche che impattano sul patrimonio informativo del settore pubblico (Public Sector Information – PSI), in particolare tra le azioni di implementazione della direttiva INSPIRE e quelle di attuazione delle politiche di eGovernment, a partire dal livello nazionale.

Tale esigenza, peraltro testimoniata da specifiche raccomandazioni presenti in diversi documenti ufficiali europei, è oggetto delle attività di AgID relative all'interoperabilità dei cataloghi dell'informazione del settore pubblico, che sono state presentate in diverse occasioni, da ultimo alla recente Conferenza INSPIRE 2017 e nell'introduzione al webinar sul Sistema di Registri INSPIRE Italia, e rappresentano una specifica azione del Piano Triennale per l'informatica nella PA 2017-2019.

L’Agenzia per l’Italia Digitale, come è noto, è responsabile della gestione dei cataloghi nazionali: il RNDT per i dati territoriali e dati.gov.it per i dato di tipo aperto.

La documentazione dei dataset nei due cataloghi ha generato, con riferimento ai dati territoriali di tipo aperto, un'area di sovrapposizione dei due ambiti di applicazione, con una duplicazione delle informazioni descrittive nei due cataloghi e il rischio che esse non siano allineate e/o aggiornate, e in alcuni casi siano addirittura discordanti, compromettendo l’attendibilità delle informazioni stesse.

Per ovviare a queste criticità, il documento pubblicato fornisce le indicazioni utili per rendere disponibili le descrizioni dei dati territoriali di tipo aperto, inserite nel RNDT, anche attraverso portali di dati “generalisti” (come dati.gov.it), senza nessun onere aggiuntivo per le pubbliche amministrazioni, secondo il principio "once only".

L'unico adempimento previsto per le PA, quindi, è quello di documentare i dati territoriali, anche di tipo aperto, esclusivamente nel RNDT, come peraltro già prescritto dal relativo Decreto 10/11/2011.

L'allineamento delle informazioni viene effettuato attraverso l'estensione RNDT della specifica europea GeoDCAT-AP, definita nell'ambito del programma ISA/ISA2, che fornisce la sintassi RDF per i metadati definiti nel profilo core dello Standard ISO 19115 e nel profilo INSPIRE.

L'attuazione delle indicazioni tecniche fornite dalle linee guida, attraverso opportuni strumenti, avverrà nei prossimi mesi, a seguito del rilascio della nuova versione del Repertorio Nazionale dei Dati Territoriali.

Le linee guida sono riferite all'integrazione dei cataloghi nazionali; è auspicabile, tuttavia, che anche le amministrazioni, che gestiscono cataloghi "locali" differenziati per dati territoriali e dati aperti, adottino l’approccio nazionale anche nella gestione di detti cataloghi, seguendo le indicazioni contenute in dette linee guida.

Per eventuali segnalazioni, commenti e/o richieste di informazioni sulle linee guida, che saranno poi rese disponibili anche tramite Read the Docs, è possibile utilizzare i riferimenti presenti nella pagina di Contatti del portale RNDT.

Fonte: Agenzia per l'Italia Digitale


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k43fc

Vedi anche

Trimble Italia
Trimble Italia
VidaLaser

Naviga per temi

digital geography OGC qgis catasto geospatial geologia esri INTERGEO mappe aerofotogrammetria teorema ortofoto scansione 3D BIM osservazione della terra dati geografici mixed reality meteorologia geomatica territorio modellazione 3d internet of things esa big data GIS terra e spazio uso del suolo apr Harris sicurezza ingv 3D sar MapInfo esri italia faro nuvole di punti FOIF cnr GNSS codevintec termografia infrastrutture smart mobility top world technologyforall asi CAD Bentley urbanistica webGIS dissesto idrogeologico ict geomax copernicus laser scanner ISTAT sinergis tecnologia top story geofisica oceanografia rndt realta aumentata sensore utility intelligenza artificiale smartphone hexagon pianificazione geoportale app agricoltura arcgis topografia beidou autocad smart city servizi Epsilon Italia dati numerazione civica realtà virtuale landsat fotogrammetria openstreetmap protezione civile autodesk open data energia archeologia galileo rilievo rilievo 3d multispettrale ricevitori terremoto monitoraggio geodesia top planetek catasto europeo reti tecnologiche mobilita mare interferometria scienze della terra Stonex asita lidar flyr sentinel open source flytop SIFET telerilevamento spazio e-geos open geo data INSPIRE uav cantiere metadati topcon coste cosmo skymed Toponomastica storytelling gps trasporti cartografia posizionamento satellitare droni ambiente trimble stazione totale misurazione osservazione dell'universo eGEOS gestione emergenze mobile mapping ISPRA in cantiere geolocalizzazione beni culturali progettazione rischio satelliti remote sensing leica geosystems
GIS g3w suite Qgis
GeoBusiness 2019
Geospatial World Forum 2019

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps