Eurogeographics lancia un sondaggio sui servizi di toponomastica georeferenziata paneuropea

Stampa

I principali set di dati "ad alto valore", come i nomi e gli indirizzi geografici, hanno molti usi sia all'interno che all'esterno del settore pubblico. Essi costituiscono la spina dorsale dei servizi di localizzazione europei, che possono includere servizi di "gazetteer", che collegano i nomi dei luoghi e gli indirizzi alle posizioni di punti e aree.

Questi set di dati vengono spesso utilizzati in combinazione con altri temi di dati "ad alto valore", come il catasto terreni, l'idrografia e le reti di trasporto.

Per esplorare l'interesse per lo sviluppo di una tale risorsa, il Joint Research Centre of the European Commission (JRC) e EuroGeographics, l’organizzazione delle European National Mapping and Cadastral Agencies, hanno commissionato un'indagine aperta dai principali attori.

L’obiettivo, sia per i fornitori di dati che per gli utenti dei dati, è finalizzato a comprendere in che misura l'accesso ai set completi e aperti paneuropei completi e gratuiti di siti e servizi di questo tipo creerà nuove opportunità per utenti di dati e sviluppatori di applicazioni oltre a quelli già disponibili a livello nazionale. Si prefigge inoltre di comprendere le situazioni in cui sono necessari dati "ufficiali", in cui i dati "comunitari" possono essere applicabili e dove tali dati possono provenire.

EuroGeographics sta intraprendendo questa attività nell'ambito del progetto Open European Location Services (Open ELS), che sta sviluppando servizi dati paneuropei che utilizzano autorevoli informazioni geospaziali. Open ELS è un progetto biennale cofinanziato dall'Unione Europea per il collegamento europeo. I risultati del sondaggio saranno utilizzati per sviluppare i servizi ELS aperti paneuropei.

(Fonte Eurogeographics)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche