Sigea Puglia partecipa alla quinta edizione della Settimana del Pianeta Terra

Stampa

Gli esperti della Sigea Sezione Puglia rinnovano la partecipazione alla quinta edizione della Settimana del Pianeta Terra - L'Italia alla scoperta delle Geoscienze - Una società più informata è una società più coinvolta" promuovendo due attività divulgative.

La prima si terrà il giorno 18 ottobre alle ore 16 presso l’auditorium del Liceo “Salvemini” di Bari e sarà a cura del geologo Oronzo Simone su tema “Una storia non scritta: l’evoluzione della fascia costiera pugliese negli ultimi 10.000 anni” alla scoperta della ricostruzione della storia evolutiva del paesaggio costiero dall’ultima glaciazione ad oggi attraverso studi geologici, paleontologici, cronostratigrafici ed archeologici condotti su diversi carotaggi.

Nella seconda iniziativa, che si svolgerà il giorno 19 ottobre alle ore 9 presso l’Istituto Tecnico Economico “Pitagora” di Taranto, il geologo Vincenzo Iurilli affronterà il tema delle “Cavità antropiche in ambito urbano: problematiche di conoscenza e tutela, azioni di recupero e fruizione” con particolare riferimento al territorio di Taranto e alle aree limitrofe. Al seminario seguirà la visita ad alcune cavità di origine antropica.

La partecipazione agli eventi non richiede prenotazione ed è gratuita.

In occasione di ogni evento sarà presentata la quarta edizione del concorso fotografico “Scopri e fotografa il patrimonio geologico della Puglia promosso dalla Sigea per gli studenti delle scuole superiori della regione Puglia.

- Mercoledì 18 ottobre ore 16 – Liceo Scientifico “Salvemini”, Via Prezzolini 9, Bari
- Giovedì 19 ottobre ore 9 – Istituto Tecnico Economico “Pitagora”, via Pupino 10, Taranto

 Fonte: SIGEA


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche