itzh-CNenfrdeptrues
3D Target

Estensione delle INSPIRE code lists: in dirittura di arrivo le Technical Guidelines

La Direttiva INSPIRE fa largo uso di ‘code lists’ (liste di codici) nella definizione dei modelli dati relativi alle diverse categorie tematiche degli Allegati I, II, III. Lo scopo è quello di assicurare l’interoperabilità dei dati grazie all’uso di una terminologia comune.

Le code lists possono essere classificate in base al soggetto responsabile della loro gestione (INSPIRE / organizzazioni esterne) e alla loro estendibilità : a) non estendibile (extensibility = none), b) estendibile con valori ristretti (extensibility = narrower), c) estendibile con valori a qualsiasi livello (extensibility = open), d) lista dei codici vuota (extensibility = any).

Le code lists INSPIRE, i loro valori e le relative definizioni sono resi disponibili nell’ INSPIRE code list register (Registro degli elenchi di codici di INSPIRE).
Alle code lists estendibili (tipologie b, c, d) possono essere aggiunti nuovi valori. In particolare, l’Articolo 6(3) del Regolamento (UE) n. 1253/2013 della Commissione, che modifica il Regolamento (UE) n. 1089/2010, specifica che “i valori ammessi negli elenchi estesi sono messi a disposizione in un registro’. Il corrispondente testo in inglese recita “shall be made available in a register”, cioè “devono essere messi a disposizione in un registro”.

Tuttavia non è possibile aggiungere i nuovi valori e le loro definizioni direttamente nel registro INSPIRE. 
È necessario creare un indirizzo di tipo http URI per ogni nuovo valore inserito nella code list.

La ‘final draft’ (v 1.0rc4) delle Technical Guidelines & Best Practices for INSPIRE registers and registries è stata sottoposta (fino allo scorso 28-02-2017) al MIG (INSPIRE maintenance and implementation group) per la procedura di revisione ed approvazione definitiva. Questo documento descrive le ‘best practices’ per la creazione di registri INSPIRE, ivi compresi, naturalmente, i registri per le code list estese. In particolare l’Annex C fornisce una descrizione dettagliata della procedura da seguire per aggiungere nuovi valori alle code lists INSPIRE.
Nell’ambito del progetto GeoSmartCity si è provveduto all’estensione di diverse code list INSPIRE utilizzate nei modelli dati delle categorie tematiche “Edifici “e “Servizi di pubblica utilità e servizi amministrativi" .
In particolare, utilizzando il software Open Source Re3gistry, sviluppato dal Joint Research Centre della Commissione Europea nell’ambito del progetto ARE3NA, è stato pubblicato il ‘GeoSmartCity code list register’, citato anche come esempio nelle Technical Guidelines & Best Practices.

Per saperne di più e per trovare un esempio pratico di estensione di una code list INSPIRE consulta il post sull’ INSPIRE Helpdesk.

Segnaliamo inoltre:

• il video tutorial “How to manage Code lists according to INSPIRE - An encoding example using HALE OpenSource

• la presenza di interessanti discussioni sull’argomento dell’estensione degli elenchi di codici INSPIRE sulla piattaforma INSPIRE Thematic Clusters, l’iniziativa della Commissione Europea che ha lo scopo di supportare l’implementazione di INSPIRE negli Stati membri.

(Fonte: Epsilon Italia)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4axw

Vedi anche

Trimble Italia
Trimble Italia
Getac palmari e pc fully ragged blindati
ProfiloColore
AeroVision

Naviga per temi

tecnologia remote sensing rndt rilievo GNSS pianificazione ISPRA Bentley ingv top world hexagon geoportale terrelogiche interferometria leica cnr trasporti misurazione webGIS modellazione 3d lidar archeologia Harris open geo data esri topografia mobilita technologyforall in cantiere stazione totale intelligenza artificiale catasto metadati mappe codevintec geomatica asita sentinel sensore terremoto Epsilon Italia geolocalizzazione terra e spazio formazione mobile mapping INTERGEO monitoraggio satelitare trimble copernicus dati sar BIM Here scienze della terra eGEOS GTER ambiente meteorologia autodesk digital geography gps energia scansione 3D apr droni geospatial rischio dati geografici qgis internet of things planetek urbanistica storytelling FOIF topcon servizi nuvole di punti arcgis laser scanner leica geosystems beni culturali satelliti osservazione dell'universo infrastrutture tecnologie avanzate progettazione Stonex openstreetmap infrastrutture innovative ict app coste 3D faro terremoti cosmo skymed SIFET uav cartografia aerofotogrammetria esri italia dissesto idrogeologico sinergis open data realtà virtuale ortofoto open source esa smart city osservazione della terra geofisica utility posizionamento satellitare autonomous vehicle territorio monitoraggio big data spazio autocad galileo geomax geodesia cantiere realta aumentata catasto europeo Toponomastica uso del suolo top teorema protezione civile INSPIRE smartphone rilievo 3d agricoltura ricevitori GIS mare flytop smart mobility geologia OGC oceanografia sicurezza asi termografia microgeo CAD reti tecnologiche fotogrammetria telerilevamento
VidaLaser

Il video del mese

Planetek ImageryPack
GeoBusiness 2020

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps