itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

Open data satellitari per la salvaguardia delle acque costiere e la valorizzazione del mare

Disponibili per il download dallo Scientific Data Hub dell’Agenzia Spaziale Europea tutti i dati delle missioni Sentinel, che possono essere scaricati ed utilizzati liberamente. Una straordinaria risorsa informativa per aiutare l’Italia ad attuare con successo le politiche europee di salvaguardia delle aree costiere e contribuire alla crescita economica del Paese.

Il monitoraggio della qualità delle acque costiere è un tema estremamente importante per le attività umane, per le ricadute di tipo economico e sociale, e per l'impatto sull'ecosistema marino. L'Unione Europea ha emanato la direttiva quadro sulle Acque (Water Framework Directive - WFD) e la direttiva quadro sulla Strategia Marina (Marine Strategy Framework Directive - MSFD) per favorire la corretta gestione e il monitoraggio delle acque costiere e del vicino mare aperto. Nella maggior parte dei casi gli Stati membri hanno attuato tali direttive, nelle rispettive legislazioni nazionali, identificando un istituto centrale per il coordinamento e la comunicazione con l’UE, ed assegnando il monitoraggio alle autorità ambientali / agenzie locali.

Anche l'Italia si è organizzata in questo modo, affidando la misura dei parametri di qualità delle acque alle autorità regionali (ARPA), che svolgono regolari campagne di campionamento ed analisi in mare, e sono coordinate a livello nazionale da un istituto centrale (ISPRA) nominato dal Ministero dell'Ambiente. Le attività di rilievo di dati in mare e di analisi dei dati sono tuttavia costose, e la frequenza e l'estensione delle aree coperte dalle campagne a mare sono limitate. Un mezzo per integrare la disponibilità di dati è rappresentata oggi dallo sfruttamento della missione satellitare Sentinel-3 dell’Agenzia Spaziale Europea.

Avviata nell’ambito del programma europeo per il monitoraggio ambientale Copernicus, Sentinel-3 fa parte delle Sentinelle, la famiglia di missioni satellitari che dalla fine del 2014 ha iniziato a rendere disponibili gratuitamente immagini su tutto il globo terrestre, con licenze d’uso open.

Con una risoluzione spaziale che arriva fino a 300 metri per pixel, e quattro strumenti per il telerilevamento che lavorano in maniera sinergica, Sentinel-3 è probabilmente la più complessa di tutte le missioni Sentinel. Le informazioni fornite da questo satellite permettono di misurare la temperatura ed il colore del mare, la presenza di alghe e di clorofilla, controllare il livello di inquinamento e come l’insieme di questi elementi varia nel tempo. I sensori a bordo del satellite permettono di misurare persino l’altezza della superficie del mare, e controllare lo spessore dei ghiacci marini.

Inoltre uno specifico strumento è dotato due canali dedicati per le acquisizioni di immagini nell’infrarosso termico, che sono ottimizzati per l’individuazione degli incendi e la misurazione della loro entità. Informazioni estremamente importanti a supporto dei servizi europei per la gestione delle emergenze.

Disponibili per il download dallo Scientific Data Hub dell’Agenzia Spaziale Europea, tutti i dati delle missioni Sentinel possono essere scaricati ed utilizzati liberamente: è sufficiente registrarsi online e l’autenticazione garantisce l’accesso alle funzioni di ricerca e download gratuito dei diversi prodotti Sentinel, nel rispetto delle condizioni di licenza d’uso dei dati stessi.

Se sfruttate adeguatamente, le competenze dell’industria nazionale nell’utilizzo operativo di questi dati ed il contributo che la comunità scientifica potrà offrire contando su una così straordinaria risorsa informativa, potranno aiutare l’Italia ad attuare con successo le politiche europee di salvaguardia delle aree costiere e contribuire alla crescita economica del Paese, grazie alle opportunità derivanti dalla più efficace gestione dell’industria ittica, della biodiversità, delle risorse idriche, per la tutela della salute pubblica, la produzione di cibo ed in generale per la nostra sicurezza.

(Fonte: Planetek Italia)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4y8p

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2
DJI
VidaLaser

Naviga per temi

INSPIRE realta aumentata flytop leica CAD smart city laser scanner aerofotogrammetria scansione 3D Harris geolocalizzazione geospatial geoportale INTERGEO oceanografia rndt leica geosystems geodesia misurazione infrastrutture sentinel codevintec ricevitori sar osservazione dell'universo scienze della terra trimble sinergis smartphone digital geography eGEOS ISPRA mobile mapping Toponomastica smart mobility energia droni utility GTER esa stazione totale catasto telerilevamento urbanistica cnr technologyforall modellazione 3d apr fotogrammetria formazione telespazio big data autodesk Bentley esri italia cartografia dissesto idrogeologico archeologia gestione emergenze monitoraggio app storytelling terremoto cantiere topografia microgeo geomatica terra e spazio interferometria ortofoto uav osservazione della terra intelligenza artificiale autocad satelliti copernicus spazio mobilita remote sensing GNSS autonomous vehicle rilievo 3d galileo beni culturali dati geografici FOIF territorio asita BIM cosmo skymed top world esri gps pianificazione termografia meteorologia GIS qgis open source top monitoraggio satelitare progettazione webGIS terremoti hexagon arcgis drone 3DTarget asi trasporti catasto europeo geofisica rischio lidar teorema mappe topcon open geo data ict tecnologia geomax realtà virtuale metadati posizionamento satellitare mare open data rilievo tecnologie avanzate faro internet of things ingv dati nuvole di punti planetek uso del suolo in cantiere Stonex ambiente sicurezza 3D protezione civile agricoltura openstreetmap geologia terrelogiche Epsilon Italia sensore servizi reti tecnologiche coste
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy