Harris
3D Target

Workshop in campo gratuito sulle tecnologie per difendere il Territorio e il Patrimonio Culturale

Nella prima giornata del TECHNOLOGYforALL, il Forum dell’innovazione, si svolgerà una dimostrazione d'intervento sul Territorio e sul Patrimonio Culturale nel sito archeologico detto di Massenzio, situato sull'Appia Antica a poca distanza dal centro di Roma. Le Tecnologie di base che verranno illustrate in azione direttamente da esperti, ricercatori e operatori del settore sono di seguito brevemente descritte. La partecipazione è gratuita previa iscrizione all'evento.

Laser Scanner: una tecnologia recentemente messa a punto standardizzandone l’uso in contesti definiti, che consente l’acquisizione di nuvole di punti 3D finalizzate alla realizzazione di modelli tridimensionali dell’oggetto in esame. Particolarmente adatta alla veloce acquisizione di riproduzioni molto fedeli al reale, si dimostra di rilevante importanza al fine di acquisire tutti i dati geometrici che potrebbero essere necessari anche per ricostruire un oggetto distrutto da una calamità naturale, come i monumenti distrutti dal terremoto. Saranno mostrati Laser Scanner a tempo di volo e a modulazione di fase in vari contesti tra cui Mausoleo di Romolo, ripreso in interno ed esterno al fine della realizzazione del modello 3D da archivio documentale. 

Total Station: i rilievi elettro–ottici, effettuati con l’evoluzione delle vecchie macchine topografiche da rilievo (teodoliti), consentono oggi acquisizione di dati di altissima precisione in grande velocità e con la possibilità di evitare di recarsi sull’oggetto del rilievo. Saranno mostrate analisi di verticalità di sezioni murarie atte alla definizione della staticità sulla Loggia imperiale del Circo di Massenzio.

Droni per fotogrammetria aerea, idonea ad acquisire dati geometrici per l’analisi delle pendenze del terreno, la sua descrizione geometrica e l'eventuale presenza di strutture sotterranee. Sarà mostrato un test con il fine di definire l’impianto idraulico sottostante al Circo di Massenzio. L’uso di sensori infrared o multispettrali in genere, congiuntamente ai sensori ottici, rivelerà tracce fondamentali sulle infrastrutture idriche sotterranee.

Image processing per visualizzare ciò che l'occhio umano non vede: multispectral imaging, spectral analysis, image processing e color management. L’oggetto di indagine in prova sarà fornito da pitture parietali che vanno dall’epoca romana al secolo scorso, realizzate nelle strutture presenti nell’area archeologica di Massenzio.

Realtà Virtuale
 realizzata tramite rilievo integrato con laser scanner e camere fotografiche. Un test nell’area del Circo di Massenzio e dei resti della Torre dei Carceres, con relativo processamento dei dati al fine di realizzare un prodotto per la navigazione virtuale con visori immersivi.

3D model
realizzati tramite acquisizione di nuvole di punti con sistemi scanner o fotogrammetrici per la realizzazione di modelli tridimensionali atti alla riproduzione con stampa 3D di reperti marmorei. Il test sarà realizzato su reperti da definire presenti nell’area archeologica di Massenzio.

Mobile Mapping
 per l’acquisizione di dati del territorio circostante tramite un sistema di laser e camere, trasportati sia da un mezzo meccanico che da un operatore a piedi con uno zainetto progettato ad hoc per rilievi in aree non accessibili a veicoli. Il test si svolgerà lungo l'asse viario dell'Appia Antica, per la tutela e conoscenza dettagliata del suo intorno.

GNSS
, è il modo più appropriato di chiamare oggi il GPS. Si realizzerà una rete geodetica monumentata con determinazione delle coordinate da sistema satellitare ad uso delle future squadre di rilevamento archeologico e topografico che lavoreranno nell'area circostante all'Appia Antica.

Satellite
, l’osservazione della Terra effettuata con sensori satellitari, consente di vedere anche al di la del normale visibile umano. I sensori radar ad esempio ci consentono di vedere i movimenti di grandi porzioni del territorio e le deformazioni dello stesso, spesso anche poco prima di un terremoto, mentre radiazioni particolari possono essere visualizzate da sensori con rivelazione di ciò che a volte non è visibile dall’occhio umano.

GIS
, il sistema informativo geografico è una tecnologia nata ai primi albori dell’età informatica, sempre più presente nella nostra vita quotidiana. Oggi tutto è geografico, georeferenziato e dipendente dalla posizione nostra e degli oggetti di nostro interesse. Il GIS fornisce uno strumento di analisi del territorio che ci circonda consentendo di sovrapporre conoscenze, processi ed informazioni per farli interagire in modalità atta ad una comprensione immediata dei fenomeni.

Indagine magnetometrica: metodologie geofisiche non invasive finalizzate alla individuazione e mappatura estensiva di manufatti archeologici sepolti, ricostruzione tridimensionale di strutture fondali ed allo studio dinamico-vibrazionale di edifici monumentali. Il test di indagine magnetometrica in assetto gradiometrico sarà applicato per la individuazione e mappatura di cisterne e condotte idriche interrate.

Prospezione tomografica elettrica tridimensionale: verrà eseguita una Prospezione Tomografica Elettrica tridimensionale del Mausoleo di Romolo per la ricostruzione tridimensionale delle strutture fondali del mausoleo.

Analisi dinamico-vibrazionale: 
verrà eseguita una analisi dinamico-vibrazionale della struttura Loggia Imperiale per definirne le frequenze libere, i modi propri di vibrare nonché le frequenze del terreno di fondazione per la valutazione del potenziale di risonanza.

Nelle giornate del 5 e 6 ottobre il Forum continuerà presso la Biblioteca Nazionale Centrale con approfondimenti e corsi di formazione. 

iscriviti ora

Consulta il programma completo sul sito del Forum. 

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4ua8

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

VidaLaser

Naviga per temi

mappe ricevitori tecnologie avanzate ingv realta aumentata esri droni autocad ortofoto CAD BIM galileo dati planetek sensore agricoltura scienze della terra catasto europeo geospatial copernicus cantiere topcon webGIS asi rilievo catasto leica stazione totale faro mare cartografia servizi Harris mobile mapping Stonex oceanografia dissesto idrogeologico tecnologia trasporti autodesk GIS geolocalizzazione asita realtà virtuale satelliti beni culturali mobilita GTER termografia spazio geoportale informazione geografica sar gestione emergenze protezione civile osservazione della terra monitoraggio satelitare microgeo posizionamento satellitare meteorologia open data nuvole di punti osservazionedella terra progettazione Digital Twins urbanistica smart city internet of things reti tecnologiche misurazione geomatica rischio hexagon ict smartphone utility 3D monitoraggio intelligenza artificiale aerofotogrammetria open geo data drone codevintec remote sensing lidar geofisica teorema telerilevamento digital geography interferometria geodesia slam in cantiere GNSS territorio dati geospaziali trimble metadati FOIF sinergis top leica geosystems fotogrammetria dati geografici esa vidalaser ambiente app archeologia scansione 3D laser scanner pianificazione terremoto cnr ISPRA apr terrelogiche coste INTERGEO qgis sicurezza osservazione dell'universo uso del suolo 3DTarget geomax big data geologia cosmo skymed rilievo 3d flytop technologyforall Epsilon Italia modellazione 3d arcgis smart mobility uav gps rndt formazione storytelling topografia INSPIRE esri italia infrastrutture Toponomastica sentinel open source terra e spazio openstreetmap energia
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy