Migliorata l’interoperabilità di CityGML con nuove regole da OGC

Stampa

L'Open Geospatial Consortium (OGC®) ha pubblicato i risultati dell'esperimento CityGML Quality Interoperability Experiment come un rapporto di Engineering pubblico. Effettuato come un'attività congiunta tra l'OGC, SIG3D (http://www.sig3d.org/) e EuroSDR (http://www.eurosdr.net/), il CityGML QIE, che si configura come una serie di requisiti di qualità per una specifica generale di dati CityGML con codifica 3D, ha rilasciato una suite di strumenti per verifiche della qualità su dati CityGML.

Il CityGML QIE migliora l'interoperabilità dei dati CityGML rimuovendo alcune ambiguità dallo standard corrente, inoltre definisce formalmente i requisiti di qualità dei dati per uno standard generale di dati CityGML. Gli esperimenti di interoperabilità OGC sono iniziative di interoperabilità di breve durata, formalmente strutturate, approvate, guidate ed eseguite dai membri OGC per raggiungere obiettivi tecnici specifici.

Il Rapporto di Ingegneria, disponibile gratuitamente presso portal.opengeospatial.org/files/?artifact_id=68821, specifica i risultati e le conclusioni del CityGML QIE.

CityGML

CityGML è un open data model basato su XML per l'archiviazione e lo scambio di modelli 3D delle città virtuali. CityGML definisce le entità di base, gli attributi e le relazioni di un modello di città in 3D. Particolarmente importante per quanto riguarda la manutenzione sostenibile di modelli 3D delle città, permettendo il riutilizzo degli stessi dati in diversi campi di applicazione.

OGC

L'OGC è un consorzio internazionale di più di 525 aziende, agenzie governative, organizzazioni di ricerca e università che partecipano a un processo di consenso per sviluppare standard geospaziali accessibili al pubblico. Gli standard OGC supportano soluzioni interoperabili che consentono il funzionamento di servizi “geo” basati su Web, per wireless e localizzazione. Gli standard OGC forniscono agli sviluppatori di tecnologia informazioni e servizi geospaziali accessibili e fruibili con qualsiasi applicazione.
Visita il sito web OGC a www.opengeospatial.org 

 


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche