Harris
3D Target
Iran nord-orientale

ESA - Immagine della settimana: Dipinto iraniano (30 Luglio 2016)

Il satellite Sentinel-2A ci conduce al di sopra dei territori nord-orientali dell’Iran, la seconda nazione del Medio Oriente per estensione territoriale (guardala/scaricala in alta risoluzione).

La gran parte del territorio dell’Iran è classificata come terraferma arida o semi-arida e la sua metà circa è costituita da pascoli, terreni aridi e montagne.

Al centro dell’immagine ed in alto a sinistra sono visibili conoidi alluvionali. Queste formazioni vengono create quando fiumi e torrenti raggiungono le pianure e si espandono a ventaglio. Costituiscono il segno distintivo del deflusso delle acque provenienti dalle montagne, laddove il suolo eroso – con il contributo delle piogge- viene trasportato dai crinali montuosi verso i territori a valle.

In alto a sinistra, simili a pennellate in un dipinto, appaiono evidenti in tonalità di grigio e bianco concentrazioni stagionali di acqua e di vari minerali salini.

Attraversando l'immagine sono riconoscibili molti terreni agricoli, evidenti in una regione così arida e montuosa con differenti tipologie di formazioni rocciose.

Sulla estrema destra è visibile la città di Bajestan, circondata da molti terreni agricoli. Si tratta di una città con una popolazione di circa 11000 abitanti: zafferano e melograno sono i prodotti più importanti dell’area, le cui coltivazioni in vari appezzamenti agricoli sono visibili sulla sinistra.

Le sfumature di rosso mostrano la sensibilità dello strumento multispettrale che si trova a bordo di Sentinel-2A alle differenti concentrazioni di clorofilla, misure che forniscono informazioni fondamentali sulla salute della vegetazione.

Varie città ed insediamenti sono mostrati in grigio all’interno dell’area.

Questa immagine in falsi-colori – disponibile anche all’interno di Earth from Space video programme – è stata acquisita da Sentinel-2A il 22 febbraio 2016. Sentinel-2A è il primo della coppia di satelliti che costituiscono la missione Sentinel-2 nell’ambito del programma europeo Copernicus: trasporta un sensore ad alta risoluzione ed ampia traccia al suolo (wide swath) che dispone di 13 bande spettrali, in grado di ricavare nuove informazioni sui territori e le aree vegetali.


---

 

Iranian painting


The Sentinel-2A satellite takes us over to northeastern Iran, the second largest country in the Middle East (view/download in Hi-Res).

A dryland area, most of Iran’s territory is classified as arid and semi-arid, about half of which is characterised by rangeland, barren land and mountains.

Visible in the centre of the image and at top left are alluvial fans. These are formed when streams or rivers hit plains and spread out. They represent the distinct pattern of water runoff from the mountains, where the eroded soil, with the help of rain, is carried from the mountain slopes to lower lands.

At top left, resembling brush strokes in a painting, seasonal accumulation of water and various salt minerals is evident in greys and whites.

Scattered throughout the image are many agricultural plots, distinct in such an arid and mountainous region, which also features various rocky formations.

At the far right, the city of Bajestan is visible, with many agricultural fields around it. It is a city with a population of some 11 000, with saffron and pomegranate its most important products, grown in the various plots on the left.

The shades of red indicate how sensitive the multispectral instrument on Sentinel-2A is to differences in chlorophyll content, providing key information on vegetation health.

Various towns or settlements are represented in greys throughout the image.

This false-colour image – also featured on the Earth from Space video programme – was captured by Sentinel-2A on 22 February 2016. The satellite is the first in the two-satellite Sentinel-2 mission for Europe’s Copernicus programme, carrying a wide-swath high-resolution instrument with 13 spectral bands, for a new perspective on our land and vegetation.


(Fonte: ESA - Image of the week: "Dipinto iraniano". Traduzione: Gianluca Pititto)


 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

VidaLaser

Naviga per temi

ict geomatica realtà virtuale rndt osservazione dell'universo geofisica microgeo 3D tecnologia BIM terrelogiche realta aumentata esri italia satelliti hexagon oceanografia telerilevamento informazione geografica osservazionedella terra pianificazione dati geospaziali servizi geospatial catasto europeo reti tecnologiche stazione totale rischio geologia asita beni culturali cosmo skymed mappe infrastrutture mare trimble formazione FOIF termografia internet of things uav sicurezza vidalaser asi esri cantiere osservazione della terra cartografia smart mobility scansione 3D modellazione 3d webGIS CAD slam open data Stonex qgis sentinel agricoltura open source cnr rilievo smartphone remote sensing topcon lidar droni trasporti fotogrammetria INTERGEO metadati 3DTarget smart city mobile mapping interferometria intelligenza artificiale scienze della terra nuvole di punti digital geography spazio ISPRA urbanistica ricevitori autocad top in cantiere esa catasto monitoraggio satelitare openstreetmap arcgis mobilita territorio gps dati coste archeologia sar GTER faro posizionamento satellitare laser scanner utility ambiente leica sinergis dati geografici storytelling topografia protezione civile teorema flytop misurazione big data app technologyforall open geo data dissesto idrogeologico rilievo 3d geodesia uso del suolo energia meteorologia autodesk GNSS ingv progettazione INSPIRE tecnologie avanzate leica geosystems ortofoto sensore Harris apr terra e spazio galileo Epsilon Italia drone Digital Twins geomax monitoraggio geoportale planetek terremoto copernicus Toponomastica codevintec GIS geolocalizzazione aerofotogrammetria gestione emergenze
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy