itzh-CNenfrdeptrues
3D Target

Incendi boschivi: perimetrare le aree colpite con le immagini satellitari gratuite

Gli incendi che hanno devastato la Sicilia a metà giugno, hanno fatto da tragico prologo alla stagione estiva, quella più critica per gli incendi di boschi e foreste. Un nuovo strumento software permette di utilizzare i dati gratuiti dei satelliti Sentinel e Landsat, per perimetrare le aree colpite e monitorarne i cambiamenti in modo semplice ed automatico, riducendo i costi.
L'estate, la stagione più critica per gli incendi di boschi e foreste, è ufficialmente iniziata. Gli incendi che hanno devastato la Sicilia a metà giugno, ce lo hanno ricordato in modo forte e inequivocabile. Ogni anno vanno in fumo diverse migliaia di ettari di superficie boscosa arrecando danni gravi, e spesso irreversibili, al patrimonio forestale italiano.

Solo nel 2015, in base ai dati diffusi dal Corpo Forestale dello Stato, sono stati riscontrati in Italia 5547 incendi boschivi. Una superficie totale interessata di 21582 ettari. Le regioni più colpite dai roghi sono state: Campania, Calabria, Sicilia, Puglia e Lazio.

Un'attività che i Comuni dovranno svolgere, in ottemperanza alla legge n. 353/2000, è la perimetrazione delle aree percorse dal fuoco e il monitoraggio della trasformazione di queste aree nel tempo.

Un'attività spesso onerosa, soggetta anche ad errori ed omissioni. Per risolvere questi problemi abbiamo delle soluzioni.

Alle tradizionali attività di rilievo di campo effettuati con GPS è possibile affiancare anche i rilievi satellitari con evidenti vantaggi operativi e riduzioni di costo. I rilievi diretti di queste aree, che non sempre vengono realizzati, possono presentare errori di omissione totale, con alcuni incendi che non vengono per nulla perimetrati, o parziali in presenza di aree di difficile accesso dove l’area inaccessibile non viene perimetrata.

Utilizzare i dati gratuiti dei satelliti Sentinel e Landsat, in combinazione con software specialistici, permette di realizzare queste attività in modo semplice ed automatico, riducendo i costi e incrementando notevolmente la precisione e la completezza.

Sul fronte software, ci viene in aiuto IMAGINE Fire Mapper.

IMAGINE Fire Mapper è il tool di ERDAS IMAGINE, in grado di rendere questo lavoro estremamente rapido e semplice (e fino al 30 giugno puoi ottenerlo gratuitamente).

Con IMAGINE Fire Mapper, infatti, è sufficiente scegliere due immagini satellitari dell'area, lanciare il tool e salvare lo shapefile delle aree percorse dal fuoco.

Analogamente, è possibile individuare automaticamente i cambiamenti di uso del suolo nelle aree vincolate.

IMAGINE Fire Mapper permette di:

• Aggiornare automaticamente la tua banca dati sugli incendi;
• Monitorare nel tempo lo stato della vegetazione dopo l’incendio;
• Utilizzare una funzionalità di change detection automatica;
• Gestire ed analizzare qualsiasi tipo di dato: dati vettoriali, immagini satellitari, immagini aeree, dati LIDAR, dati da drone.

IMAGINE Fire Mapper viene fornito gratuitamente a chi acquista la licenza di ERDAS IMAGINE Professional entro il 30 giugno 2016.

Guarda il video tutorial e leggi l'articolo "Perimetrare le aree percorse dal fuoco sfruttando le immagini satellitari gratuite" sul Blog geospatialnews.planetek.

(Fonte: Planetek)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4a88

Vedi anche

Trimble Italia
Trimble Italia
Getac palmari e pc fully ragged blindati
ProfiloColore
AeroVision

Naviga per temi

technologyforall esa leica geosystems Bentley flyr ricevitori utility tecnologia mobilita gestione emergenze cnr mare BIM lidar top story leica monitoraggio openstreetmap meteorologia top catasto europeo open geo data formazione eGEOS OGC territorio trimble codevintec storytelling urbanistica geomatica terremoti tecnologie avanzate Here terra e spazio ortofoto satelliti cosmo skymed multispettrale archeologia trasporti geospatial remote sensing big data cantiere rndt SIFET planetek infrastrutture ingv energia hexagon stazione totale copernicus top world qgis laser scanner oceanografia autodesk CAD posizionamento satellitare droni asi realtà virtuale app GNSS gps galileo geomax geofisica dati geografici esri italia fotogrammetria digital geography agricoltura modellazione 3d beni culturali rischio osservazione della terra servizi in cantiere FOIF termografia internet of things nuvole di punti esri dissesto idrogeologico teorema INTERGEO rilievo webGIS reti tecnologiche catasto aerofotogrammetria topografia cartografia sinergis open data autocad ambiente realta aumentata dati telerilevamento sicurezza sar geodesia Harris beidou mappe geologia topcon microgeo misurazione scansione 3D open source 3D progettazione metadati osservazione dell'universo pianificazione smart city intelligenza artificiale mobile mapping scienze della terra terremoto flytop asita INSPIRE coste GIS rilievo 3d geoportale smart mobility sentinel ict spazio Stonex faro uav sensore smartphone e-geos geolocalizzazione interferometria uso del suolo arcgis Toponomastica apr ISPRA protezione civile
VidaLaser

Il video del mese

intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps