PlanetOS un sistema operativo per la Terra

Scaduto
Stampa

PlanetOS è una startup con sede in California la cui missione è quella di collegare tutti i sensori geospaziali nel mondo, negli oceani, nell'atmosfera, sulla terra e nello spazio, realizzando una piattaforma di Big Data per l'analisi e la scoperta dei dati sul nostro pianeta. In altre parole, vogliono costruire un sistema operativo per il mondo!

L'obiettivo di PlanetOS è di indicizzare dataset geospaziali di sensori disponibili sul web e diventare il primo posto ove ogni professionista cercherà di reperire dati di sensori intelligenti.

Viviamo in un mondo in cui le reti di sensori geospaziali stanno proliferando a un ritmo senza precedenti,soprattutto sensori in situ delle stazioni meteorologiche e immagini provenienti da droni o nanosatelliti. Allo stesso tempo cresce la richiesta di informazioni da parte dell’industria e dell’agricoltura. 

Tutti hanno bisogno di più di un tipo di dati nelle loro analisi. Il problema è la diversità dei tipi di dati, i protocolli di accesso e i diversi formati che rendono impossibile memorizzare tutto in un unico database. 

PlanetOs realizza lo strato di integrazione per i dati, avendo una buona conoscenza del mondo fisico e del mondo digitale, essendo in grado pertanto di fornire hub di dati sicuri alle imprese. In breve, Planet OS è un'infrastruttura di dati su cloud principalmente progettata per reti di sensori geospaziali, osservazione della Terra e applicazioni ambientali.

In questo periodo le imprese di costruzione di nuovi metodi di sensori, strumentazione ed elaborazione dei dati investono pesantemente nello snellire il feed di dati,specialmente focalizzandosi sull'energia e i governi.

L'esplosione del rilevamento di dati basati sulla localizzazione sta cambiando il nostro modo di pensare all'acquisizione dei dati spaziali, l'elaborazione e l'analisi. Dapprima si è avuta una crescita enorme della quantità di dati disponibili spinti su database tradizionali e data warehouse. Successivamente, si stanno trattando i dati in una varietà di formati molto diversi, come i dati puntuali da sensori fissi o mobili, i dati su reti di satelliti e previsioni, i dati radiali dai radar, ecc. L’utilizzazione finale dei dati avviene diversamente e in modo non uniforme da parte dei professionisti che operano all'interno dei loro campi.

Ad esempio, una sfida particolare nei dati spaziali è la normalizzazione tra i set di dati che coprono le stesse regioni geografiche, ma con diverso sistema o guasti poligonali coordinate.

PlanetOS orientandosi verso un sistema operativo del pianeta sta costruendo una infrastruttura di dati per fornire un servizio. Come risultato consente di lavorare con i dati in una varietà di forme diverse e mantenere i dati nel sistema più appropriato, come accade ad esempio quando diversi dati si riferiscano con diversi sistemi di riferimento ad una medesima regione. Questo significa mantenere i file in formato speciale e tenere solo i metadati nelle basi di dati, perché questo permette di trovare i dati che gli utenti richiedono rapidamente assemblando i dati esatti necessari per l'elaborazione basata su ciò che l'utente ha bisogno. 

Con un account gratuito, gli utenti possono eseguire fino a 500 chiamate API al giorno e trasferire 5 GB di dati al mese. Ovviamente viene fornita anche una soluzione enterprise per clienti i cui bisogni superano questo limite. 

I lettori interessati possono iscriversi qui.

http://data.planetos.com

 
Fonte: (PlanetOS)
 

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche