Call for Paper di AFCEA per il convegno: La meteorologia oggi

Stampa

AFCEA Capitolo di Roma, in linea con la propria missione di promuovere un dialogo tra i propri Soci ed altre appropriate strutture istituzionali, industriali ed accademiche, nonché di incoraggiare la divulgazione di adeguata conoscenza e sensibilità verso problemi di carattere scientifico, ha deciso di organizzare un evento sulla Meteorologia oggi dal titolo "La meteorologia nel cammino a medio termine: tra prospettive e carenze".

Quest’ultimo decennio è stato caratterizzato da un forte interesse verso tale scienza, i cambiamenti climatici stanno trasformando i nostri stili di vita e si stanziano fondi verso ricerche sui loro effetti verso nuove utilizzazioni del suolo e “diversi” modi di utilizzare le risorse ambientali. Il concetto di previsione sembra ormai far parte del nostro linguaggio comune ma viene spesso dimenticato o poco capito quello che c’è dietro lo “scienziato meteorologo”. 

L'evento che prevede la partecipazione di rappresentanti del mondo istituzionale, accademico ed industriale, si prefigge di sottolineare l'importanza di tale scienza nel mantenimento e sviluppo mondo contemporaneo contribuendo nella comprensione di eventuali carenze e di possibili strategie a medio termine per il futuro.

Gli obiettivi di base degli interventi programmati per la giornata di lavoro si possono sinteticamente identificare nel:

  • cercare di fare un punto sulla situazione nazionale, illustrando come ci si stia muovendo, in ambito accademico, istituzionale ed industriale, per far fronte ad esigenze sempre più precise e fornire una rapida risposta fruibile ed efficace verso tutti gli attori che necessitano di informazioni meteorologiche;
  • illustrare, partendo dallo stato dell’arte a livello nazionale e internazionale, le nuove modalità di acquisizione strumentale dei dati, il rigore scientifico dei modelli predittivi, gli strumenti informatici di elaborazione, archiviazione e diffusione dei dati e prodotti derivati di avanzata concezione disponibili per le attività della Difesa, l’assistenza al volo, la protezione civile e la vita quotidiana;
  • evidenziare quanto sia necessaria una sempre maggiore “sinergia” virtuosa fra tutte le forze in gioco per completare e rendere sempre più “di qualità” il dato meteorologico.

Il convegno si svilupperà facendo riferimento al documento di strategia per il periodo 2016-2025 presentato da ECMWF (European Center for Medium Range Weather Forecast) nel dicembre 2015.
Le possibili aree di discussione individuate sono:

  1. OSSERVAZIONE (1a reti convenzionali, 1b reti speciali, 1c radar, 1d satelliti)
  2. MODELLI
  3. HPC (High Performance Computing) e IT (Information Technology)
  4. FORMAZIONE

L’evento si terrà il 19 aprile 2016 presso la “Casa dell'Aviatore”, viale dell'Università 20 Roma.

Chi è interessato a partecipare attivamente alla realizzazione dell’evento è invitato a fornire, entro e non oltre l' 11 aprile 2016, un abstract sintetico sul contenuto dell’intervento/presentazione che intende effettuare, ai seguenti indirizzi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ogni proposta sarà esaminata dal Comitato Tecnico Scientifico al fine di verificarne l’applicabilità e l’omogeneità dei contenuti e, di conseguenza, definirne il possibile inserimento nell’Agenda.
Qualche giorno prima dell’evento sarà organizzato il Dry Run di tutti gli interventi presso la sede stabilita.
Per informazioni sull’organizzazione, modalità e quota di partecipazione all'evento rivolgersi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Fonte: AFCEA Capitolo di Roma)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche