Il Deserto Orientale (Egitto)

ESA - Immagine della settimana: Deserto Orientale (28 Febbraio 2016)

Stampa
L’immagine satellitare che pubblichiamo questa settimana è stata acquisita il 17 gennaio scorso da Sentinel-2A e ci porta sull’Egitto centro-orientale (guardala/scaricala in alta risoluzione).

Lo scenario è dominato da deserto arido, come accade del resto per gran parte del paesaggio dell’Egitto: più esattamente si tratta del Deserto Orientale,  che si trova tra il Nilo ed il Mar Rosso. I tratti riconoscibili dell’erosione causata  dai fiumi ed  dai flussi d’acqua sono visibili chiaramente mentre disegnano il loro percorso verso il Nilo, raggiunto il quale le ondulate alture sabbiose precipitano bruscamente nella Valle del Nilo, che è visibile lungo la parte bassa dell’immagine.

Sono visibili lungo il Nilo campi dedicati alle coltivazioni intensive ed appaiono di colore rosso in quanto questa immagine a falsi colori è stata ottenuta includendo il vicino infrarosso. Le varie tonalità del colore rosso indicano quanto lo strumento multi-spettrale presente a bordo di Sentinel-2A  risulti sensibile al differente contenuto di clorofilla, circostanza che fornisce una chiave di lettura dello stato di salute della vegetazione.

La  Valle del Nilo è una delle regioni al mondo più densamente popolate. Il fiume costituisce la fonte primaria di approvvigionamento idrico sia per la popolazione dell’Egitto, che per quella del Sudan e supporta lo sviluppo della vita in un ambiente altrimenti inospitale, come risulta evidente dal netto contrasto di colori presente nell'immagine.

Ingrandendo lungo la parte bassa dell’immagine possiamo osservare grappoli di punti neri, dove sorgono paesi e città assieme ai campi.

In basso a destra, appena al di sopra dell’area rossa, si nota da una prospettiva a volo d’uccello, una interessante rete di strade, probabilmente dovuta allo sviluppo di un’area residenziale.


---

Eastern Desert

The Sentinel-2A satellite takes us over central-eastern Egypt with this image from 17 January (view/download it in Hi-Res).

Like most of Egypt’s landscape, the image is dominated by arid desert – namely the Eastern Desert between the Nile River the Red Sea. The distinctive pattern of water erosion from rivers and streams is clearly visible as they make their way towards the Nile, at which point the rolling sandy highlands drop abruptly at the Nile valley, visible along the bottom of the image.

Fields of intensive farming along the Nile appear red owing to this false-colour image being processed to include the near-infrared. The varying shades of red indicate how sensitive the multispectral instrument on Sentinel-2 is to differences in chlorophyll content, providing key information on plant health.

The Nile valley is one of the world’s most densely populated areas. The river is the primary source of water for both Egypt and Sudan’s populations, supporting life in an otherwise uninhabitable environment, as evident by the stark contrast between the colours of this image.

Zooming in along the bottom we can see clusters of black dots where cities and towns are located, in addition to the fields.

In the lower right, just above the red area, there is an interesting pattern of roads from our bird’s-eye view – possibly a developing residential area.

 

(Fonte: ESA - Image of the week: "Eastern Desert")

 


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Vedi anche