itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target
Anello di  Siljan (Svezia)

ESA - Immagine della settimana: Colori di Svezia (7 Febbraio 2016)

L’immagine che pubblichiamo questa settimana è stata ottenuta componendo diverse scansioni radar del satellite Sentinel-1A eseguite in date differenti sull’area dell’Anello di  Siljan, che si trova nella provincia di Dalarna, nella Svezia centrale (guardala/scaricala in alta risoluzione).

Dalarna è una storica provincia, famosa per le sue fitte foreste, per i bellissimi laghi adibiti alla pesca  e per i lussureggianti verdi paesaggi: per queste ragioni è scelta come luogo di vacanze da molti svedesi ed è una delle località turistiche più frequentate.

Siljan è il sesto lago svedese per estensione e copre un’area di 290 kmq. La sua particolare morfologia deriva dalla collocazione attorno al perimetro sud-ovest  dell’Anello di Siljan, una formazione geologica circolare creata circa 400 milioni di anni or sono dall’impatto di un grande meteorite.

Il cratere originale, che oggi appare in gran parte eroso, si stima abbia avuto circa 50 km di diametro. Si tratta del più grande cratere da impatto conosciuto in Europa ed uno dei 18 più grandi crateri di questo tipo sulla Terra.

Sono state sovrapposte tre scansioni  dell’area prese in date differenti, ad ognuna delle quali è stato assegnato un differente colore: rosso (7 febbraio 2015), verde (15 marzo 2015) e blu (27 marzo 2015). I colori rappresentano cambiamenti della superficie avvenuti tra le varie acquisizioni.

Dato il luogo ed il periodo dell’anno è abbastanza immediato dedurre che il paesaggio è dominato da aree di vegetazione, da laghi ghiacciati parzialmente o completamente e da abbondanti quantità di neve. E’ anche probabilmente corretto assumere che molti dei cambiamenti siano legati alle differenti coperture nevose ed allo stato della neve.

Se focalizziamo l’attenzione sul Lago di Siljan, lungo la parte centrale-destra dell’immagine, è facile scorgere le linee verdi e rosso chiaro, che derivano dalle variazioni nel bordo del ghiaccio e della copertura del lago, ad inizio primavera.

A sud-ovest dell’area del lago è chiaramente visibile la città di Borlänge, che sorge lungo il fiume Dal e che appare di colore bianco brillante. E’ famosa per la sua cattedrale medioevale di Stora Tuna e per l’importante snodo ferroviario e del trasporto su strada: divenne un centro commerciale per le circostanti aree agricole ed industriali. Nella città sono presenti cartiere, segherie, realizzazioni di  ingegneria, fonderie, stabilimenti di stampa e fabbriche.

Il sorprendente netto colore blu ad est di Borlänge probabilmente è dovuto a neve fresca, che talvolta cade verso la fine del mese di Marzo e ricopre le piatte pianure agricole, modificando così le caratteristiche del suolo.

Sentinel-1A si trova in orbita a partire dal 3 aprile 2014. E’ una missione per acquisizione di immagini radar su orbita polare, in ogni condizione meteorologica, sia di notte che di giorno. Le sue immagini sono utilizzate per  molti scopi importanti, in particolare per servizi di mare e di terra, per il monitoraggio dell’ambiente marino e  per la mappatura  del suolo e delle aree idriche.

---

Colours of Sweden

This image is a composite of radar scans by Sentinel-1A on different dates of the Siljan Ring, located in the province of Dalarna in central Sweden (view/download in Hi-Res).

Dalarna, a historical province known for its deep forests, beautiful fishing lakes and lush green landscapes, is a holiday residence for many Swedes and a favourite tourist attraction.

Sweden’s sixth largest lake, Siljan covers an area of 290 sq km. Its particular shape comes from the location around the southwestern perimeter of the Siljan Ring, a circular geological formation created almost 400 million years ago by a major meteorite impact.

Mainly eroded today, the original crater is estimated to have been some 50 km in diameter. It is the largest known impact crater in Europe and one of the 18 largest known impact craters on Earth.

Three scans of the area taken at different dates were overlaid, with different colours assigned to each: red (7 February 2015), green (15 March 2015) and blue (27 March 2015). The colours represent changes on the ground between the various acquisitions.

Given the location and the time of year, it is safe to infer that the landscape was dominated by vegetated areas, partly or completely frozen lakes and lots of snow. It is probably also safe to assume that most changes are related to variations in snow cover and snow condition.

Focusing on the Siljan Lake, towards the central right part of the image, it is easy to make out the bright red and green lines, which come from changes in the ice edge and cover on the lake, in early spring.

Southwest of the lake area, the town of Borlänge is clearly visible along the Dal River, appearing as bright white. Famous for its medieval cathedral of Stora Tuna and its important rail and bus junction, it became a commercial centre for the surrounding agricultural and industrial areas. The town has paper mills, sawmills, engineering works, foundries, printing establishments and factories.

The strikingly sharp blue to the east of Borlänge probably represents fresh snow, which fell sometime around the end of March and covered the flat agricultural fields, thus changing the ground properties.

Sentinel-1A has been in orbit since 3 April 2014. It is a polar-orbiting, all-weather, day-and-night radar imaging mission for land and ocean services, monitoring the marine environment and mapping water and soil surfaces, among other major applications.


( Fonte: ESA - Image of the week: "Colours of Sweden" )

 

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

esri mappe fotogrammetria technologyforall reti tecnologiche Toponomastica INTERGEO smartphone scansione 3D microgeo rilievo 3d osservazione della terra openstreetmap protezione civile monitoraggio satelitare cartografia leica ortofoto smart city mobilita rndt autocad formazione misurazione internet of things utility geolocalizzazione catasto rischio telerilevamento sinergis dati geografici modellazione 3d GNSS uso del suolo mobile mapping FOIF app digital geography ISPRA GTER big data qgis INSPIRE oceanografia webGIS faro ambiente copernicus aerofotogrammetria monitoraggio autodesk asi Stonex gps leica geosystems storytelling GIS energia nuvole di punti in cantiere realta aumentata open source termografia trimble smart mobility cosmo skymed ricevitori stazione totale territorio apr interferometria open geo data Epsilon Italia hexagon posizionamento satellitare terremoti lidar pianificazione dissesto idrogeologico urbanistica ingv flytop Harris ict catasto europeo remote sensing Here codevintec progettazione geologia terra e spazio archeologia sensore topografia satelliti coste teorema galileo gestione emergenze tecnologia mare tecnologie avanzate BIM geoportale laser scanner terrelogiche planetek trasporti uav osservazione dell'universo drone 3D droni agricoltura Bentley realtà virtuale topcon open data eGEOS CAD metadati 3DTarget infrastrutture intelligenza artificiale autonomous vehicle sar geofisica geomatica top world beni culturali geospatial servizi sicurezza geomax terremoto esri italia esa spazio rilievo asita dati meteorologia scienze della terra top arcgis cantiere sentinel cnr geodesia
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps