Harris
3D Target
Mongolia

ESA - Immagine della settimana: Meraviglie della Mongolia (20 Dicembre 2015)

La sorprendente immagine satellitare in falsi colori che pubblichiamo questa settimana è stata acquisita da Sentinel-2A il 15 Agosto scorso e mostra il sud della Mongolia, nazione che confina con la Cina a sud e con la Russia a nord (guardala/scaricala in Alta Risoluzione).

Conosciuta per il suo popolo nomade e per il suo territorio  caratterizzato da grandi ed aspre distese, la Mongolia sorge nella profonda Asia orientale, lontana da ogni oceano.

In questa regione – dove sorge il Deserto del Gobi - vivono mandrie di cavalli ed il Cammello Bactrian dalla doppia gobba. Nel suo territorio predominano pianure di rocce e sabbia, con una altitudine media di 1500 m sul livello del mare.

Il Deserto del Gobi si estende in parte in Cina ed in parte nel sud della Mongolia. Si tratta di un deserto caratterizzato da una bassa piovosità ostacolata dai rilievi montuosi prospicenti (NdT: ‘rain shadow desert’), la cui origine si deve al blocco da parte della catena montuosa himalayana delle piogge provenienti dall’Oceano Indiano. Il Deserto del Gobi è il più grande deserto dell’Asia ed il quinto al mondo per estensione, per la massima parte costituita da rocce e non da sabbia.

Il clima del Deserto del Gobi  è caratterizzato da  lunghe e fredde stagioni invernali e stagioni estive con temperature che transitano dal fresco al caldo. Si possono sperimentare rapide escursioni termiche fino a 35 °C, non solo in intervalli stagionali, ma anche nell’arco delle 24 ore.

Nella parte bassa dell’immagine è visibile parte del sistema montuoso di Baga Bogd, la cui cima più alta raggiunge i 3600 m.

Durante la stagione calda si rileva  la presenza di bassa vegetazione. Le tonalità rosse che vediamo nell’immagine sono dovute a questa vegetazione ed anche a riflessioni dovute alla presenza di alberi. Le varie tonalità di rosso indicano differenti tipologie di vegetazione, ma anche differente densità e differenti condizioni delle piante.

La chiarezza delle immagini ottenute con il sensore multispettrale ad alta risoluzione di Sentinel-2A consente di rivelare spettacolari effetti dovuti all’erosione, dove il suolo eroso - con l’aiuto della pioggia-  viene trasportato dai crinali montuosi verso i territori più a valle.

Nella parte in alto a destra dell’immagine si può individuare molto distintamente un corpo d’acqua: il lago Taatsiin Tsagaan, uno dei quattro laghi salini che formano la cosiddetta Valle dei Laghi.

La Mongolia ha sottoscritto la Convenzione di Ramsar  in data 8 Aprile 1998, trattato che identifica le Regioni Umide di Importanza Internazionale.

La profondità del lago e la sua alta concentrazione di sale sono responsabili del vivido color turchese che si osserva nell’immagine.

Sentinel-2A si trova in orbita dal 23 Giugno 2015. E’ un satellite in orbita polare per misurazioni ad alta risoluzione finalizzate al monitoraggio del territorio, in grado di fornire immagini delle coperture di suolo, acqua e vegetazione, dei corsi d’acqua interni e delle aree costiere.

---


Mongolian marvel

This stunning, false-colour image captured by Sentinel-2A on 15 August features southern Mongolia, bordered by China to the south and Russia to the north (view/download it in Hi-Res).

Known for its vast, harsh stretches of space and its nomadic people, Mongolia sits deep within eastern Asia, distant from any ocean.

Home to the two-humped Bactrian camel, herds of horses and the Gobi Desert, Mongolia is predominantly a sandy and rocky plain, with an average elevation of some 1500 m above sea level.

The Gobi Desert covers parts of China and of southern Mongolia. It is a rain shadow desert, formed by the Himalayas blocking the Indian Ocean’s rain from reaching the Gobi territory. Asia’s largest desert and the fifth largest in the world, much of the Gobi is not sandy, but rocky.

With long, cold winters and short, cool-to-hot summers, the climate of the Gobi Desert presents powerful extremes, with rapid temperature shifts of as much as 35ºC, not only seasonally but also within 24 hours.

At the bottom of the image, part of the Baga Bogd Mountain range is visible. Its highest peak has an elevation of 3600 m.

Low vegetation is present during the warm month. This along with some scattered trees gives the red tones that we see in the image. Varying tones of red represent the various types of vegetation and the varying density and condition of the plants.

The sharp images from Sentinel-2A’s high-resolution multispectral instrument reveals spectacular erosion patterns where the eroded soil, with the help of rain, is carried from the mountain slopes to lower lands.

There is a very distinct body of water towards the top right part of the image, the Taatsiin Tsagaan Lake, one of the four saline lakes that make up the Valley of the Lakes. Mongolia joined the Ramsar Convention on 8 April 1998, which covers Wetlands of International Importance.

The lake’s depth and high concentration of salt give the water a vivid turquoise colour.

Sentinel-2A has been in orbit since 23 June 2015 as a polar-orbiting, high-resolution satellite for land monitoring, providing imagery of vegetation, soil and water cover, inland waterways and coastal areas.


( Fonte: ESA - Image of the week: "Mongolian marvel" )


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

VidaLaser

Naviga per temi

agricoltura geologia smart city dati mare codevintec cnr trasporti 3DTarget ict rndt autocad ISPRA GIS Toponomastica utility remote sensing 3D cosmo skymed termografia monitoraggio ricevitori storytelling topcon tecnologia slam geospatial FOIF coste faro flytop digital geography gps leica dati geografici GNSS territorio sar mobilita sicurezza scansione 3D rischio terra e spazio in cantiere monitoraggio satelitare cantiere galileo CAD internet of things geofisica arcgis Harris autodesk stazione totale telerilevamento sensore geomatica droni rilievo informazione geografica beni culturali technologyforall laser scanner webGIS servizi progettazione infrastrutture Epsilon Italia pianificazione misurazione realta aumentata nuvole di punti satelliti sinergis interferometria hexagon open source BIM spazio cartografia fotogrammetria topografia oceanografia big data open data gestione emergenze teorema GTER energia realtà virtuale sentinel open geo data reti tecnologiche trimble geolocalizzazione formazione top osservazione della terra smart mobility protezione civile urbanistica lidar terremoto microgeo asi app posizionamento satellitare terrelogiche vidalaser smartphone esri uso del suolo Digital Twins modellazione 3d aerofotogrammetria catasto europeo metadati geoportale dissesto idrogeologico tecnologie avanzate apr copernicus qgis leica geosystems catasto esa INSPIRE drone dati geospaziali intelligenza artificiale archeologia mappe ambiente asita meteorologia geodesia Stonex osservazione dell'universo rilievo 3d mobile mapping ingv uav scienze della terra esri italia planetek geomax openstreetmap ortofoto INTERGEO osservazionedella terra
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy