itzh-CNenfrdeptrues
3D Target

Droni e sicurezza: FlyTop autorizzata dall'Enac per operare in scenari misti

In attesa che il nuovo regolamento per gli APR venga sottoposto al CDA dell'Enac - cosa che avverrà la prima settimana di luglio - negli ultimi mesi uno dei principali fattori di apertura nei confronti dell'impiego professionali degli APR (o SAPR, come preferisce chiamarli Enac) ha riguardato il concetto di 'scenario misto'.

Per scenario misto, secondo la nota esplicativa n. 2 diramata dall'Enac in data 17 dicembre 2014, s'intendono quelle operazioni che, considerate critiche, si svolgono tuttavia all'interno, o in vicinanza, di aree tipicamente congestionate o in presenza di assembramenti di persone o infrastrutture sensibili per le quali è possibile definire una 'zona franca' per le operazioni, ovvero una zona di rischio minimizzato all'interno della quale non vi siano persone a parte quelle indispensabili per le operazioni.
L'identificazione del criterio di zona franca, con la corrispondente valutazione degli elementi che la caratterizzano, può portare alla scelta più appropriata di soluzioni che tengano conto delle limitazioni in termini di safety, di limitazioni operative e di manualistica delle operazioni.
Il primo punto prevede che gli APR siano equipaggiati con un doppio sistema di terminazione del volo (return-to-launch e crash button indipendente dal sistema primario) o da adeguati mezzi fisici di limitazione del velivolo all'interno della zona franca (cavo di ritenzione). Il secondo ha a che fare con la riduzione del tempo di esposizione al rischio, ovvero con la limitazione del tempo di volo (e che normalmente non dovrebbe superare i 10 minuti). Il terzo punto è strettamente procedurale e implica l'inserimento nel manuale delle operazioni, da parte dell'operatore, di una checklist inerente l'identificazione dell'area operativa, la sua messa in sicurezza,il check pre-volo, ecc.
Sono queste le linee guida lungo le quali gli ingegneri FlyTop hanno lavorato negli ultimi mesi, implementando le necessarie specifiche sui mezzi in produzione.
Un lavoro che, finalmente, ha portato i suoi frutti.
FlyTop è stata infatti autorizzata - ai sensi del Regolamento Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto e secondo i criteri applicabili per la valutazione del rischio per operazioni specializzate critiche in scenari misti - ad operare con l'APR FlyNovex per eseguire attività di aerial survey, fotogrammetria, fotografie e video aerei e ispezioni di infrastrutture. Secondo le prescrizioni dell'Enac, i voli dovranno svogelrsi nel volume di spazio aereo V70 o in spazio segregato e, in ogni caso, in condizioni VLOS.
Ciò rappresenta un importante successo ed un passo avanti verso la libertà d'impiego professionale in sicurezza degli APR, in attesa del rilascio della nuova edizione del regolamento che, come presumibilmente accadrà, riserverà altre interessanti sorprese e novità per gli operatori.

(Fonte: Flytop)



Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k448w

 

Vedi anche

Trimble Italia
Trimble Italia
Getac palmari e pc fully ragged blindati
ProfiloColore
AeroVision

Naviga per temi

dati geoportale reti tecnologiche osservazione dell'universo sar autodesk beni culturali gps infrastrutture fotogrammetria rilievo 3d faro spazio galileo interferometria meteorologia apr metadati esri internet of things utility dati geografici flytop INTERGEO terremoto realta aumentata big data teorema uav tecnologie avanzate servizi SIFET sicurezza cosmo skymed geolocalizzazione webGIS topcon multispettrale beidou topografia misurazione BIM rndt formazione app coste ricevitori mobile mapping cartografia esri italia flyr ambiente agricoltura ingv esa termografia realtà virtuale geospatial intelligenza artificiale INSPIRE ISPRA Bentley GIS smart city mare oceanografia arcgis GNSS Stonex ict rischio leica top world leica geosystems sentinel laser scanner scansione 3D trasporti mobilita telerilevamento numerazione civica pianificazione posizionamento satellitare digital geography rilievo openstreetmap Harris aerofotogrammetria nuvole di punti catasto europeo asita remote sensing modellazione 3d geofisica droni eGEOS cnr urbanistica geodesia storytelling sinergis stazione totale Toponomastica terremoti planetek catasto qgis sensore open source scienze della terra autocad uso del suolo sviluppo sostenibile FOIF osservazione della terra top open geo data top story monitoraggio smartphone satelliti codevintec dissesto idrogeologico archeologia tecnologia mappe asi CAD energia protezione civile hexagon lidar 3D trimble terra e spazio technologyforall progettazione territorio multibeam OGC open data geomatica gestione emergenze ortofoto geologia in cantiere copernicus cantiere geomax smart mobility
VidaLaser

Il video del mese

Servizi a Rete 2019
SIFET2019

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps