Sentinel-2A pronto al lancio nello spazio

Stampa
Il lancio del secondo satellite Sentinel-2A del programma Copernicus dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA), è previsto per il 23 giugno 2015 alle ore 1:52 GMT ((03:52 CEST 23 giugno; 22:52 Ora Locale 22 giugno), dallo spazioporto europeo di Kourou nella Guyana Francese.
Qui è iniziato, nei giorni precedenti, il processo di assemblaggio verticale che verrà seguito dal posizionamento del satellite nell’ultimo stadio del lanciatore, AVUM. Il satellite offrirà una visione a colori dell’ambiente terrestre, unendo l'alta risoluzione insieme a nuove capacità multispettrali. L’obiettivo della missione è monitorare i cambiamenti nella copertura del suolo e il monitoraggio della vegetazione a livello globale. Il rifornimento del satellite è stato completato ieri presso il sito di lancio.
 
VEGA è in grado di portare un carico utile, di massa tra i 300 e i 1500 Kg, destinato a un'orbita polare bassa a una quota di 700 km E’ stato ideato in Italia che gioca un ruolo chiave dal punto di vista industriale la ELV, una società per azioni partecipata al 70% dal gruppo AVIO e al 30% dall'Agenzia Spaziale Italiana, è responsabile dello sviluppo del lanciatore nel suo complesso. Avio è invece responsabile dello sviluppo e realizzazione dei quattro  Infine, VITROCISET è responsabile della realizzazione del segmento di terra, dalla torre di lancio al banco di integrazione e test.

Per ulteriori informazioni sulla missione, visitare le notizie dell'ESA sul programma Copernicus che si possono trovare su latest news in inglese cliccando qui.

La notizia dell'ASI in merito al lancio cliccando qui.

 

Fonte: (ASI e ESA)

 
 
 

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche