La Conferenza INTERGEO a Stoccarda guarda al futuro

Stampa

L'ordine del giorno della conferenza INTERGEO di Stoccarda è ricco di argomenti interessanti che sono al centro del dibattito politico in corso sul mondo digitale e che svolgeranno un ruolo fondamentale nel plasmare il nostro modo di lavorare nel futuro. Con discorsi programmatici e conferenze plenarie in inglese e traduzione simultanea prevista per un solo filo conduttore del convegno nel secondo giorno, è chiaro che INTERGEO sta diventando sempre più importante a livello internazionale.

La conferenza sarà aperta con discorsi programmatici di Chris Cappelli (Esri Inc.) su "L'età della piattaforme di localizzazione: come il Mapping GIS sta trasformando l'ambiente di lavoro" e il Prof. Georg Gartner (TU Wien, Vienna Università di Scienze Applicate) , Presidente della Associazione Cartografica Internazionale, sul tema "Il futuro della mappa - la mappa del futuro".

Il tema principale di discussione dello scorso anno all’INTERGEO rimane una parte fondamentale della conferenza di quest'anno: esaminare con INSPIRE le questioni geografiche da una prospettiva europea, fornendo esempi pratici e concentrandosi su un ulteriore sviluppo della direttiva europea. Altri temi centrali sono i geodati, come base per la gestione delle costruzioni e lo sviluppo del territorio, una delle principali preoccupazioni per il futuro sviluppo a livello regionale e locale, nonché le questioni relative al mercato immobiliare e la sua valutazione. Questi argomenti sono tutti cruciali quando si tratta di discutere le "città intelligenti" e i ”villaggi intelligenti" del futuro.

Un altro momento clou dell’INTERGEO di Stoccarda quest'anno sarà la tavola rotonda che si terrà il secondo giorno su "informazioni geospaziali - un elemento chiave per i mercati emergenti". Il pannel di alto profilo dei relatori comprende Bengt Kjellson (UN-GGIM Europe), Ola Rollen (Hexagon), Steve Berglund (Trimble) e Chris Cappelli (Esri Inc.).

Un altro argomento chiave in occasione della conferenza, impostato per avere un profondo effetto sul mondo del lavoro, è la geoinformazione e la mobilità.

I contributi su big data si concentreranno sullo sviluppo rapido di acquisizione dei dati, l'elaborazione e la presentazione, nonché l'integrazione diretta dei dati nei processi aziendali. La Geoinformazione come elemento dei processi di rete è un argomento di grande importanza internazionale, come evidenziato dai relatori di alto profilo della conferenza. "In termini di digitalizzazione, la conferenza sarà la chiave per aprire la strada verso il Geospatial 4.0 e la messa in rete di geodati digitali”, afferma il prof Karl-Friedrich Thöne, presidente della manifestazione, aggiungendo: "INTERGEO è la sede ideale per la creazione di processi che potrebbero eventualmente beneficiare l'intera catena del valore aggiunto”.

Importanti come i dati nel mondo digitale, saranno anche i concetti di visualizzazione giusti. Questo sarà dimostrato attraverso presentazioni del German Cartographers’ Day, che quest’anno farà parte di INTERGEO.
Il programma della conferenza e le registrazioni sono state aperte ieri.
www.intergeo.de/conferenceprogramme
www.intergeo.de/conferenceregistration
Registrandosi prima del 31 luglio 2015 si può beneficiare della riduzione early-bird.

INTERGEO 2015 si terrà a Stoccarda dal 15 al 17 settembre.

 

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche