Harris
3D Target
Centro-Sud Italia

ESA - Immagine della settimana: Italia del centro-sud (19 Aprile 2015)

L’immagine che offriamo ai nostri lettori questea settimana mostra parte delle regioni italiane del Molise, della Campania e della Puglia attraverso una immagine radar composita ottenuta dal satellite Sentinel-1A (guardala/scaricala in alta risoluzione).

L’area mostra due diverse tipologie di terreno: il complesso montuoso delgli Appennini in basso a sinistra e pianure sulla destra. L’area pianeggiante, nota per la sua importanza in agricoltura, è chiamata ‘il Tavoliere’, nome derivato dal termine ‘tavolo’. La parola ha origini latine e fa riferimento al termine con cui i Romani classificavano le zone destinate all’allevamento animale o alle coltivazioni, le Tabulae Censuriae.

Durante il Medio Evo l’area venne principalmente destinata alla pastorizia. Seguirono massicce opere di regolazione fluviale grazie alle quali grano, pomodori e olive - tra le altre colture-  sono cresciuti qui fino ad oggi.

In questa immagine radar le superfici d’acqua – come il Mar Adriatico nella parte alta-  appaiono di colore scuro. In alto a destra si può osservare il lago Lesina, famoso per le sue anguille, separato dal mare da una sottile striscia di territorio.

Altri laghi visibili sono quello di Occhito (al centro) e Guardialfiera (al centro, a sinistra).

La posizione di città e paesi è individuabile grazie alle loro riflessioni radar di colore bianco brillante. In particolare, negli Appennini possiamo osservare queste riflessioni provenienti da Campobasso (in basso a sinistra). Più ovvio individuare le città in pianura  e lungo la costa.

Questa immagine è stata ottenuta tramite la combinazione di tre scansioni radar eseguite dal satellite Sentinel-1A nei mesi di Ottobre e Dicembre 2014. Osservando con attenzione il lato destra dell’immagine è possibile osservare come differenti colori rappresentino cambiamenti  -tra le successive acquisizioni- nell’aspetto delle coltivazioni, dovuti alla crescita o alla mietitura delle piante.


---

Central/southern Italy

Part of Italy’s Molise, Apulia and Campania regions are pictured in this radar composite image from Sentinel-1A (view/download it in Hi-Res).

The area features two distinct types of terrain: the Apennine Mountains in the lower left and lowlands to the right. Known for its agricultural importance, the lowland area is known as the Tavoliere – a term that recalls the word tavolo meaning ‘table’. The word derives from the Latin term for tables on which Romans classified areas devoted to grazing or crops, called Tabulae censuariae.

During the Middle Ages the area was mainly devoted to sheep farming. Following extensive work on fluvial regulation, wheat, tomatoes and olives, among other crops, are grown here today.

Water bodies appear black in this radar image, such as the Adriatic Sea along the top. Separated from the sea by a thin strip of land is Lake Lésina – in the top right – which is famous for its eels.

Other lakes visible are Occhito (centre) and Guardialfiera (centre left).

Bright white radar reflects show to the location of towns and cities. In the Apennines, we can see reflections come from Campobasso (lower left). Cities in the lowland and along the coast are more obvious.

This image combines three radar scans from the Sentinel-1A satellite in October and December 2014. Focusing on the right side of the image, we can see how different colours represent changes between the acquisitions in the agricultural structures, due to plant growth or harvest.

 

( Fonte: ESA - Image of the week: "Central/southern Italy" )

 


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/khduf

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

VidaLaser

Naviga per temi

trimble faro top osservazione della terra mobile mapping tecnologia technologyforall arcgis remote sensing smartphone droni apr dati geospaziali geofisica rilievo 3d geolocalizzazione mare terra e spazio sensore coste ISPRA GNSS termografia big data cartografia dissesto idrogeologico hexagon misurazione posizionamento satellitare cosmo skymed cnr CAD rilievo leica geosystems spazio leica esri slam interferometria webGIS 3DTarget Digital Twins 3D tecnologie avanzate satelliti vidalaser infrastrutture fotogrammetria laser scanner scienze della terra GIS ingv sentinel metadati servizi trasporti open source catasto topografia utility energia open data geoportale geomax mappe autocad microgeo asi stazione totale uso del suolo dati lidar sicurezza intelligenza artificiale in cantiere gps catasto europeo ortofoto gestione emergenze planetek terremoto ict archeologia agricoltura drone openstreetmap beni culturali Toponomastica Harris monitoraggio Stonex asita codevintec BIM FOIF urbanistica realtà virtuale uav autodesk progettazione galileo teorema smart city monitoraggio satelitare mobilita copernicus ricevitori topcon sinergis flytop cantiere internet of things rndt geodesia ambiente protezione civile osservazionedella terra open geo data aerofotogrammetria storytelling territorio esri italia scansione 3D app INSPIRE dati geografici sar formazione qgis meteorologia smart mobility pianificazione realta aumentata terrelogiche informazione geografica nuvole di punti INTERGEO geospatial Epsilon Italia rischio esa modellazione 3d digital geography telerilevamento geomatica osservazione dell'universo reti tecnologiche oceanografia geologia GTER
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy