Harris
3D Target
Los Glaciares (Argentina)

ESA - Immagine della settimana: Ghiacciai della Patagonia (12 Aprile 2015)

L’immagine che pubblichiamo questa settimana mostra due laghi e parte della Calotta di Ghiaccio Meridionale della Patagonia, la seconda copertura di ghiaccio continuo extrapolare più grande al mondo: si trovano entrambe all’interno del Parco Nazionale Los Glaciares, in Argentina (guardala/scaricala in alta risoluzione).

Il Parco è stato decretato nel 1981 Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. E’ collocato nell’area che circonda il Lago Viedma (inalto nell’immagine) ed il Lago Argentino (in basso), quest'ultimo il più grande lago di acqua dolce del paese. Entrambe sono alimentati dall’acqua proveniente dallo scioglimento dei ghiacciai ed il loro particolare colore è determinato dal cosiddetto ‘latte del ghiacciaio’: un sedimento fine sospeso nell’acqua prodotto dalla abrasione dovuta allo sfregamento del ghiaccio sulla roccia.

La maggioranza dei circa 50 grandi ghiacciai alimentati all’interno del parco dalla Calotta di Ghiaccio della Patagonia  sono andati riducendosi negli ultimo 50 anni a causa dell’aumento della temperatura. In alto a sinistra dell’immagine possiamo osservare il Ghiacciaio Viedma, che alimenta il Lago Viedma. A sud di esso si trova il Ghiacciaio Upsala, che si è ritratto di oltre 3 km negli ultimi 15 anni.

Al centro ed in basso dell’immagine si trova il Perito Moreno, il ghiacciaio più famoso del parco a causa del suo processo di rottura ed uno dei pochi che tuttora non sono nè crescita nè riduzione, ma appaiono in equilibrio, passando attraverso cicli periodici di crescita e riduzione.

Il Perito Moreno sorge su uno stretto canale che separa il corpo principale del Lago Argentino dal suo braccio meridionale: forma un vero e proprio sbarramento di ghiaccio giacchè cresce fino a raggiungere il territorio sul lato opposto del canale, determinando in tal modo due corpi d’acqua separati.

Una volta formatosi questo sbarramento, il ghiaccio e l’acqua danno vita ad una sorta di duello: l’acqua proveniente dallo scioglimento dei ghiacciai si riversa nella sezione “intrappolata” del lago ed al contempo la forza del crescente volume d’acqua inevitabilmente avvia un processo di frantumazione della diga, determinandone alla fine la rottura. Questo processo è avvenuto per la prima volta nel 1917, sommergendo foreste vecchie di diverse centinaia di anni: da allora l’evento si è ripetuto per 20 volte.

Questa immagine è stata acquisita dal satellite Landsat-8 il 28 Febbraio 214.


---


Patagonian glaciers

Part of the Southern Patagonian Ice Field – the world's second largest contiguous extrapolar ice field – and two lakes are pictured in this image of Argentina’s Los Glaciares National Park (view/download it in Hi-Res).

The park was named a UNESCO World Heritage site in 1981, is situated in the area around Lake Viedma (top of image) and the country’s largest freshwater Lake Argentino (below). Both are fed by water from melting glaciers and by rivers and their unique colour is attributed to ‘glacier milk’: suspended fine sediment produced by the abrasion of glaciers rubbing against rock.

The majority of the nearly 50 big glaciers fed by the Patagonian Ice Field in the park have been retreating during the last 50 years because of warming temperatures. In the upper left we can see the Viedma Glacier feeding Lake Viedma. To its south is the Upsala Glacier, which has retreated more than 3 km in the past 15 years.

At the centre-bottom of the image is the Perito Moreno glacier, the most famous glacier in the park because of its rupture process, and one of the few not retreating or advancing but appearing to be in equilibrium, going through cycles of retreats and advances.

Located on a narrow channel that separates the main body of Lake Argentino from its southern arm, Perito Moreno forms an ice dam when it advances to the extent that it reaches the land on the other side of the channel, creating two separate bodies of water.

Once the dam is formed, water and ice commence a kind of duel: water from melting glaciers drain into the trapped section of lake, and the force of the rising waters inevitably becomes too much and the ice dam gives way to crushing lake waters trapped behind it, finally breaking apart. This process first occurred in 1917, submerging a several-hundred-year-old forest, and has occurred over twenty times since then.

This image was acquired by the Landsat-8 satellite on 28 February 2014.

( Fonte: ESA - Image of the week: "Patagonian glaciers" )
 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

VidaLaser

Naviga per temi

apr CAD gps cnr aerofotogrammetria slam archeologia rilievo 3d oceanografia planetek geomax gestione emergenze protezione civile esri italia informazione geografica meteorologia urbanistica smartphone territorio scansione 3D geofisica app webGIS metadati geomatica catasto ricevitori sinergis fotogrammetria Toponomastica terra e spazio top terrelogiche cantiere copernicus GIS Harris BIM Stonex utility ISPRA leica geosystems qgis galileo geospatial internet of things uso del suolo spazio big data servizi beni culturali coste formazione topografia realta aumentata smart mobility agricoltura Digital Twins 3DTarget nuvole di punti pianificazione cartografia energia ortofoto interferometria tecnologia flytop INSPIRE FOIF mobilita satelliti sentinel esa 3D asita geodesia autodesk topcon monitoraggio satelitare catasto europeo faro stazione totale open source leica mare infrastrutture dati geospaziali terremoto mobile mapping Epsilon Italia rischio osservazione dell'universo storytelling osservazionedella terra misurazione microgeo smart city esri sicurezza realtà virtuale lidar telerilevamento mappe GNSS monitoraggio dissesto idrogeologico tecnologie avanzate trasporti dati ict in cantiere laser scanner intelligenza artificiale arcgis remote sensing sensore ingv geologia reti tecnologiche INTERGEO digital geography GTER rilievo asi posizionamento satellitare teorema modellazione 3d codevintec uav trimble vidalaser dati geografici droni termografia hexagon cosmo skymed ambiente progettazione rndt technologyforall scienze della terra geoportale drone sar open data openstreetmap geolocalizzazione open geo data autocad osservazione della terra
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy