itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target

OpenGeoData Italia, l'agenda dettagliata della Conferenza del 19 febbraio

Pubblicata l'agenda aggiornata della Conferenza OpenGeoData Italia 2015 "Dati geografici: l'Open Data consapevole", che si terrà a Roma il 19 febbraio 2015 presso il Centro Congressi Frentani. Molte le novità: gli interventi nella sessione dedicata ai dati aperti per l'infomobilità e i docenti del corso di formazione pomeridiana, due nomi di alto livello: Maurizio Napolitano e Gianni Dominici.


Si consolida inoltre la sessione dedicata alle applicazioni. La Conferenza è inserita nel programma dell'Open Data Day 2015. ISCRIVITI SUBITO

I temi della Conferenza

L'Open Data in Italia, dopo alcuni anni di rodaggio, deve ora entrare in una fase più matura, che potremmo definire "della consapevolezza": dialogo e collaborazione fra gli attori dell'Open Data, promozione della cultura dei dati aperti e formazione al loro riutilizzo, miglioramento della qualità dei dataset, creatività nel riuso, pubblicazione ed uso di dati dinamici.

Sessione Plenaria (9.30 – 13.30)

Modera Giovanni Biallo (Presidente dell'Associazione OpenGeoData Italia)

Lo scenario attuale e le prospettive future

  • "Dati geografici: l'Open Data consapevole" – Giovanni Biallo (Presidente dell'Associazione OpenGeoData Italia)
  • "Open Data: bilancio e prospettive" – Francesco Tortorelli (Responsabile Area architetture, standard e infrastrutture dell'Agenzia per l'Italia Digitale)
  • "Sviluppare le competenze digitali per e con gli Open Data" – Giuseppe Iacono (Presidente dell'Istituto Italiano Open Data)

La pubblicazione consapevole di dati geografici aperti

  • "Regione Umbria: dalle produzioni agli Open Geo Data" – Ambra Ciarapica (Dirigente della Regione Umbria) e Orietta Niciarelli (Regione Umbria)
  • "Open Data: un impegno verso la società civile" – Paola Palmieri (Dirigente del Comune di Ravenna)
  • "Il Programma Copernicus prevede la disponibilità di dati satellitari e prodotti derivati in modalità" – Marcello Maranesi (CEO della e-GEOS SpA)

Il riuso consapevole di dati geografici aperti

  • "StatLomb: un sistema web che riusa i dati statistici open per l'analisi geo-statistica" – Antonio Lentini (Dirigente - Coordinamento Statistica e Area Economica della Éupolis Lombardia) e MariaGrazia Petrin (Éupolis Lombardia)
  • "Open Geo Data al servizio della Smart City: App InfoSmartCity" – Nicola Lavenuta (CEO della Macnil - Gruppo Zucchetti)
  • "Conoscenza e condivisione: una prospettiva possibile nel campo delle geoscienze" – Pierfrancesco De Pari (Amministratore e Direttore Tecnico della Geoservizi S.r.l.)

Durante la sessione plenaria verranno conferiti i Riconoscimenti OpenGeoData Italia 2014 agli Enti più virtuosi ed alle applicazioni di riuso più interessanti e creative.

Sessione "Dati open statici e dinamici per l'infomobilità: esperienze, applicazioni, standard, sviluppi software" (14.30 – 17.30)

Nella sessione si intende affrontare l'argomento analizzando i casi già operativi, le potenzialità , i limiti, gli standard, lo sviluppo di applicazioni, le esigenze di programmazione.

  • "Opendata dinamici per i servizi di infomobilità della smartcity a Bari" - Francesco Coletta (Planetek Italia)
  • "Muoversi a Roma come piattaforma open: dati e servizi" - Marco Cagnoli e Luca Allulli (Agenzia per la mobilità di Roma)
  • "Smart Cities e Big Data: Vodafone Mobile Analytics - SUPERHUB e altri progetti al servizio di PA e cittadini" - Sergio Gambacorta (Vodafone Italia)
  • "Il Comune di Cesena e gli open geo data sugli incidenti stradali" - Morena Moretti (Comune di Cesena)
  • "Le tecnologie per l'infomobilità e i servizi al territorio" - Mariarita Costanza (Macnil - Gruppo Zucchetti)

Successivamente alle presentazioni sarà riservato ampio spazio ad un workshop in cui approfondire gli aspetti più tecnici delle applicazioni illustrate, ed alla quale è chiamato a partecipare chiunque voglia contribuire illustrando best practice nella pubblicazione di Open Data per l'infomobilità e nello sviluppo di applicazioni. E' evidente infatti che le diverse esperienze oggi esistenti in ambito nazionale sono caratterizzate da scelte tecnologiche differenti e lontane da ogni standardizzazione che possa agevolare il riuso di applicazioni in contesti differenti.

Obiettivo della sessione è quindi favorire il confronto tra esperienze diverse per individuare le modalità migliori per la pubblicazione di dati statici e dinamici dell'infomobilità, ed arrivare a definire delle linee guida da proporre all'Agenzia per l'Italia Digitale perché vengano recepite a livello nazionale.

Sessione "Applicazioni per la pubblicazione ed il riuso dei dati geografici aperti" (14.30 – 17.30)

Modera Paolo Silvagni (Segretario dell'Associazione OpenGeoData Italia)

  • "GIS e Open Data: soluzioni e case history di Esri Italia" – Giulio Lascialfari (Esri Italia)
  • "Open Data satellitari e Sentinel-1: servizi di osservazione della Terra su Cloud" – Valentina Urbano (Planetek Italia s.r.l.)
  • "La proposta di SAS e Sistemi Territoriali per l'Open Government" – Stefano Corrado (SAS Institute s.r.l.) e Alessandro Greco (Sistemi Territoriali s.r.l.)
  • "Potenzialità e limiti dei dati open: il caso degli edifici di un db topografico regionale nel progetto Sunshine" - Piergiorgio Cipriano (Sinergis .sr.l.)
  • "L'analisi geo statistica dei dati di SoldiPubblici.gov.it con DatiOpen.it" - Irene Martelli (Sistemi Territoriali s.r.l.)
  • "La gestione degli Open Data con la Metadata Solution di Esri Italia" – Gianni Campanile (Esri Italia)

Corso di formazione "OpenGeoData Consapevole" (14.30 - 17.30)

Docenti:

  • Maurizio Napolitano (portavoce Open Knowledge Foundation e ricercatore di FBK)
  • Gianni Dominici (Direttore Generale di ForumPA)

Il corso è indirizzato sia agli enti che pubblicano che pubblicano o intendono pubblicare i dati geografici aperti, sia a privati, professionisti, sviluppatori ed aziende che intendono riusare dati geografici aperti.

L'apertura dei dati è una azione delicata che interviene sui processi di produzione che può portare ad una rivoluzione non indifferente del metodo di lavoro.

L'open data, pertanto, deve essere accompagnato da una strategia consapevole che definisca gli obiettivi che si vogliono raggiungere in particolare in ottica di sostenibilità.

Sostenibilità, crescita a riuso sono le tre parole chiave che guidano un open data consapevole.

L'intervento focalizzerà prima su questi aspetti per poi entrare nel merito delle problematiche dei dati geografici.

Riunione del Gruppo di Lavoro "Open Data Geografici" (GdL 6), coordinato dall'Agenzia per l'Italia Digitale – Tema: "Regole tecniche sui dati territoriali delle PA"

La riunione del GdL 6 è stata convocata dall'Agenzia per l'Italia Digitale e sarà aperta all'ascolto del pubblico.

Gli argomenti che verranno discussi sono:

• Vocabolari comuni per i dati geografici, in particolare per i dati aperti;

• Argomenti per le linee guida sugli Open Data geografici, nel generale contesto della valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico.

(Fonte: Associazione OpenGeoData Italia)

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

geomax trasporti webGIS scansione 3D Stonex cantiere telerilevamento sensore Harris monitoraggio technologyforall formazione esri coste gps tecnologie avanzate open geo data internet of things GNSS scienze della terra esri italia openstreetmap geofisica asi tecnologia app progettazione catasto europeo rilievo 3d geolocalizzazione qgis mobilita dati beni culturali leica geosystems satelliti spazio top world fotogrammetria servizi terrelogiche ricevitori sicurezza monitoraggio satelitare agricoltura catasto ortofoto hexagon in cantiere osservazione dell'universo realta aumentata top geomatica pianificazione Here infrastrutture asita stazione totale CAD osservazione della terra autonomous vehicle oceanografia BIM lidar FOIF ambiente smart mobility drone ict dissesto idrogeologico dati geografici geoportale archeologia codevintec remote sensing GIS autocad mappe geologia smartphone rndt rischio arcgis ingv terremoti laser scanner urbanistica gestione emergenze cartografia geodesia terremoto nuvole di punti termografia intelligenza artificiale rilievo cnr mare Epsilon Italia uso del suolo galileo modellazione 3d copernicus territorio sar teorema metadati apr cosmo skymed smart city esa planetek droni trimble Toponomastica ISPRA autodesk microgeo meteorologia flytop aerofotogrammetria digital geography GTER INTERGEO topcon energia geospatial interferometria leica terra e spazio realtà virtuale misurazione reti tecnologiche open data INSPIRE open source posizionamento satellitare utility sentinel 3D storytelling eGEOS protezione civile faro uav topografia big data 3DTarget sinergis Bentley mobile mapping
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps