Harris
3D Target
Alpi Italo-Svizzere

ESA - Immagine della settimana: Aletsch (24 Gennaio 2015)

L’immagine satellitare che proponiamo questa settimana ai nostri  lettori mostra un’area delle Alpi Italiane e Svizzere (guardala/scaricala in alta risoluzione).

Le Alpi si estendono per circa 1200 km attraverso l’Europa centrale  ed occupano una vasta area intorno ai 200 000 kmq. Sono abitate approssimativamente da 20 milioni di persone.

In prossimità  del centro dell’immagine possiamo osservare il ghiacciaio Aletsch, il più grande delle Alpi. Il ghiacciaio proviene da un’area ampia e piatta costituita da neve e ghiaccio, che si trova  nel sistema montuoso chiamato Concordia, nel quale convergono tre ghiacciai  di dimensioni più piccole. Il ghiacciaio si estende verso sud  e lo scioglimento delle sue acque dà origine al fiume Massa, che scorre nella valle sottostante.

A causa del fenomeno del cambiamento climatico i ghiacciai presenti in questa regione stanno mostrando un fenomeno di arretramento di lungo termine. Lo scioglimento del ghiaccio ha dato origine a nuovi laghi, che implicano rischi di inondazioni e frane  per le comunità umane geograficamente a ridosso.

Aletsch e le montagne circostanti fanno parte dell’area protetta Jungfrau-Aletsch, dichiarata sito Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Quest’area è di particolare importanza per la ricerca scientifica in ambito geologico, geomorfologico, per il tema del cambiamento climatico, per la biologia e per la fisica dell’atmosfera. Essa ospita una vasta diversità di ecosistemi. Inoltre, i suoi paesaggi hanno avuto un ruolo molto importante nell’arte europea, nella letteratura, nel turismo alpino e montano.

Una destinazione turistica particolarmente popolare è la città di Interlaken, che si trova posizionata tra i laghi Thun e  Brienz, visibili nella parte più alta dell’immagine. A partire dalla città sia abitanti locali che turisti hanno facile accesso alle montagne ed ai laghi e possono così partecipare durante tutte le stagioni ad una grande varietà di attività ricreative all’aperto.

Questa immagine è stata acquisita dal satellite Landsat-8 in data 08 Giugno 2014 e si basa su un modello di elevazione digitale grazie al quale è possibile fornire una prospettiva in 3D.


---

Aletsch

Parts of the Swiss and Italian Alps are pictured in this satellite image (view / download in Hi-Res).

Extending some 1200 km through central Europe, the Alps occupy an area of about 200 000 sq km and are inhabited by some 20 million people.

Near the centre of the image we can see the Aletsch Glacier, the largest in the Alps. The glacier originates in a large, flat area of snow and ice high in the mountains called Concordia, where three smaller glaciers converge. It extends south, and its meltwater creates the Massa River in the valley below.

Owing to climate change, the glaciers in this region are showing long-term retreat. The melting ice has given birth to new lakes, which pose risks such as flooding and landslides to communities below.

Aletsch and the surrounding mountains are part of the Jungfrau-Aletsch protected area, a UNESCO World Heritage site. The area is of major importance to scientific research in geology, geomorphology, climatic change, biology and atmospheric physics. It features a wide diversity of ecosystems, and its landscape has played an important role in European art, literature, mountaineering and alpine tourism.

One particularly popular tourist destination is the city of Interlaken, located between lakes Thun and Brienz, seen in the upper part of the image. From the city, locals and visitors alike have easy access to the mountains and water bodies, and can partake in a variety of outdoor activities during all seasons.

This image was acquired by the Landsat-8 satellite on 8 June 2014 and laid over a digital elevation model to give us this 3D perspective.

 

( Fonte: ESA - Image of the week: "Aletsch")

 


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

VidaLaser

Naviga per temi

termografia geomatica utility GIS coste trasporti internet of things CAD asita osservazionedella terra pianificazione realta aumentata Stonex informazione geografica trimble nuvole di punti progettazione gestione emergenze mare autocad remote sensing osservazione della terra mobilita scansione 3D Harris tecnologia cartografia geolocalizzazione webGIS monitoraggio satelitare hexagon Toponomastica energia faro ortofoto fotogrammetria Epsilon Italia cnr geofisica drone interferometria cantiere flytop esri italia smartphone metadati gps in cantiere uav vidalaser esa dissesto idrogeologico smart mobility topcon dati catasto europeo monitoraggio oceanografia urbanistica app aerofotogrammetria formazione ingv intelligenza artificiale geodesia technologyforall slam osservazione dell'universo droni leica geosystems 3D topografia beni culturali rndt open geo data geoportale cosmo skymed ambiente lidar posizionamento satellitare rilievo top leica archeologia rischio galileo geospatial mappe dati geografici ricevitori microgeo GTER scienze della terra autodesk teorema uso del suolo terra e spazio GNSS terremoto catasto servizi asi copernicus open data tecnologie avanzate ISPRA open source digital geography INSPIRE apr misurazione dati geospaziali BIM rilievo 3d stazione totale agricoltura protezione civile realtà virtuale sentinel spazio geomax smart city meteorologia 3DTarget terrelogiche satelliti planetek storytelling FOIF qgis infrastrutture sar laser scanner esri INTERGEO arcgis big data territorio modellazione 3d Digital Twins reti tecnologiche codevintec sensore openstreetmap sinergis telerilevamento sicurezza geologia mobile mapping ict
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy